Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Come rientrare al lavoro dopo le vacanze senza stress

Per non cominciare già dal primo giorno con il piede sbagliato ci sono questi 5 consigli d'oro da seguire

Rientro vacanze, consigli
Getty Images

Troppo spesso al rientro al lavoro dopo le vacanze lo stress della vita quotidiana è subito pronto a sommergerti. Vediamo se ti ritrovi in questo quadretto: appena varchi la soglia dell'ufficio, senza nemmeno darti il tempo di dire «Ciao a tutti!», ti sommergono di richieste, il telefono non smette mai di squillare, la casella mail esplode. Insomma: ti senti quasi in colpa per esserti concessa una piccola pausa, e sai qual è il risultato? Ti puoi ritrovare in pochi giorni più stanca di prima, come se non fossi andata via affatto!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Per questo urge una strategia zero-ansia per riprendere le normali attività dopo le ferie, come quella messa a punto dall'agenzia per il lavoro Openjobmetis (openjobmetis.it), che si può sintetizzare, spiega Roberta Lambert, Sales Manager di Seltis, in tre parole: organizzazione, controllo ed equilibrio.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Cosa fare prima di partire

Non andare mai via prima di aver organizzato già il lavoro per la settimana di rientro alla base: prepara un elenco delle cose da fare, stabilendo anche le diverse priorità. Se puoi delega o posticipa in modo da non avere fin da subito un carico eccessivo.

2. Il giorno migliore per rientrare

Sono due i giorni che devi evitare come la peste per programmare il tuo ritorno: lunedì (già è un giorno fastidioso durante tutto l'anno, figurarsi dopo la ferie) e martedì (che non si direbbe ma è un giorno veramente cruciale). Per questo valuta di ritornare alla scrivania dal mercoledì in avanti, per un inizio più soft.

3. Pensare alle prossime ferie

Prima di partire per le vacanze estive programma un paio di giorni di ferie a breve distanza dal rientro in ufficio. Così, se pensi alla tua prossima meta, la ripresa lavorativa si fa meno pesante.

Getty Images

4. Organizzare il tempo libero

Una volta rientrata al lavoro cerca di ritagliarti del tempo libero ogni giorno, da dedicare a una passeggiata o a un aperitivo con le amiche. Puoi anche concederti un breve momento di svago durante la pausa, tra un pranzo al parco più vicino, un momento di relax dall'estetista o un salto in palestra.

5. Benedetto sia l'out of office

La funzione out of office della mail può tornare molto utile non soltanto nei giorni di assenza ma anche nei primi giorni successivi al rientro, in modo da frenare il numero di richieste (o almeno a ridurre l'aspettativa di una risposta immediata).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute