Che fastidio i crampi di notte! Le cause, i rimedi e tutte le dritte per prevenirli

Rimedi e suggerimenti per evitare l'insorgenza dei crampi muscolari che possono rovinarti anche il sonno

Crampi muscolari, cause
Getty Images

Di notte oppure in palestra, che male fanno i crampi muscolari! Anche se durano pochi secondi e colpiscono una piccola zona del corpo (solitamente i polpacci, i piedi, e le gambe, ma possono interessare anche mani e braccia) sono molto dolorosi, e questa sensazione acuta e intensa è dovuta ad una contrazione involontaria e improvvisa della muscolatura.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Crampi muscolari, le cause

Le cause dei crampi muscolari sono molteplici e possono presentarsi durante lo svolgimento dell'attività fisica, ma anche nel cuore della notte, quando sei nel pieno del sonno: il muscolo interessato tutto d'un tratto diventa dolorante e duro come il marmo, e ci vuole un po' di tempo prima che il tutto passi.

Nella maggior parte dei casi è tutta colpa di una carenza di sali minerali, soprattutto potassio e magnesio (spesso, in estate, questa è dovuta alla sudorazione eccessiva), e di una situazione generale di affaticamento, stress e stanchezza. Altre volte invece i crampi sono provocati da problemi di circolazione sanguigna, da una posizione scorretta assunta per un lungo periodo di tempo oppure dall'assunzione di alcuni farmaci.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Come prevenire i crampi (anche a tavola)

Se soffri spesso di crampi, per individuarne la causa specifica devi rivolgerti al medico, che deve analizzare la frequenza con cui ti colpiscono e il momento specifico in cui il problema si presenta. Contemporaneamente però puoi ricorrere ad alcuni infallibili rimedi per alleviare la sintomatologia e per prevenire l'insorgenza del disturbo.

Lo stretching ad esempio è fondamentale per far passare velocemente la sensazione dolorosa: quando ti viene un crampo devi subito, anche se il male è insopportabile, allungare il muscolo interessato dalla contrattura, e quando pratichi sport non devi mai dimenticarti dei momenti di riscaldamento e di recupero.

Per rilassare ulteriormente la zona, puoi anche applicare un gel a base di arnica, oppure l'olio essenziale di lavanda o quello di rosmarino, che hanno una potente azione lenitiva.

Ma la prevenzione dei crampi passa anche dall'alimentazione corretta: banane, bietole, spinaci, avocado, fichi, frutta secca, carciofi, piselli, germogli di soia e riso non devono mai mancare sulla tua tavola, in quanto alimenti ricchi di potassio e di magnesio. Ricordati inoltre di rimanere sempre idratata, bevendo sempre molta acqua (almeno 2 litri al giorno) oltre a tisane specifiche rilassanti e rimineralizzanti, come quella all'equiseto o alla passiflora.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute