Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Perché ho sempre fame? Come riconoscere e combattere la (maledetta) fame nervosa

Ansia, stress, solitudine: se soffri di eating emozionale devi prima scoprirne la causa e agire di conseguenza

Getty Images

Mangiare anche quando non si ha fame: si chiama fame nervosa (o eating emozionale), un impulso per cui abbiamo voglia di cibo per ragioni diverse, ma spesso collegate tra di loro: ansia, tristezza, rabbia, noia, scarsa autostima, solitudine. Cerca di capire la causa scatenante per poi agire di conseguenza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
No al cibo spazzatura
Getty Images

Se soffri di fame nervosa tenderai sicuramente a scegliere cibo spazzatura: se hai proprio bisogno di mangiare prova con un frutto. In più le schifezze chiamano schifezze, più ne mangi e più ne vorresti. Un circolo vizioso che occorre fermare per non rischiare la salute.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Bevi
Getty Images

La prossima volta che ti viene un attacco di fame nervosa prova a placarla bevendo qualcosa (non drink alcolici!): una tazza di the, una spremuta, un buon frullato. Anche un solo semplice bicchiere d'acqua può aiutare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Sport
Getty Images

Anche lo sport è molto utile contro la fame nervosa. Lo puoi praticare proprio durante l'attacco, magari un po' di yoga per rilassarti e riprendere il controllo, o anche regolarmente per tenerti in allenamento sia con il corpo sia con la mente e scaricare lo stress.  

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Oli essenziali
Getty Images

Dalla natura arrivano i rimedi degli oli essenziali che possono aiutarti a controllare la fame. Alcuni fermano direttamente l'appetito e altri combattono lo stress e l'ansia che causano gli attacchi. Ecco perché devi capire la causa scatenante e regolarti di conseguenza. Chiedi consigli in erboristeria per trovare l'olio più giusto per te.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Distrazioni
Getty Images

A volte gli attacchi di fame arrivano nel weekend, quando va a scemare lo stress della settimana lavorativa. Se mangi per noia chiama un'amica e organizza un'uscita. Se invece non lavori e mangi per disperazione cerca di tenerti impegnata: volontariato, aiuta qualche associazione di animali, fai lavoretti di riciclo... .

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
5 pasti al giorno
Getty Images

Cerca di rispettare la regola dei 5 pasti al giorno: colazione, pranzo e cena (più uno spuntino a metà mattina e la merenda). Spuntino e merenda con frutta fresca o secca (3 noci sono l'ideale) o yogurt (meglio se magro). Un ulteriore trucco è iniziare pranzo e cena con un'insalata, alimento che sazia moltissimo. In questo modo non dovresti avere fame quando sei sul divano di notte a vedere la tv.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute