Allergie in autunno, come stare meglio grazie alle cure dolci

Non solo in primavera: il cambiamento climatico e l'inquinamento hanno allungato la stagione degli starnuti per gli allergici, ma in nostro soccorso arrivano rimedi naturali e omeopatici

allergie.autunno-rimedi
Getty Images

Sì, anche in autunno si può soffrire di allergie, con tanto di starnuti, naso che cola, prurito agli occhi. Se pensavi che il problema delle allergie fosse legato solo al periodo primaverile, sii pronta a ricrederti, perché, anche per colpa dell'inquinamento e del riscaldamento globale, fino all'autunno inoltrato sono in circolazione sia i pollini estivi sia quelli legati alla fioritura di piante come ambrosia e parietaria. Le prime piogge e le temperature miti, poi, favoriscono la proliferazione di alcune muffe. Nemiche giurate degli allergici.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Per trattare l'allergia con le cure dolci ecco i consigli della dottoressa Ginevra Menghi, allergologa e immunologa clinica, esperta in omeopatia a Roma.

Allergie ai pollini delle piante autunnali: come stare meglio

Prevenire l'insorgere dei sintomi allergici non è un sogno. Agli allergici alla parietaria la dottoressa Menghi suggerisce di assumere Polline di parietaria 30 CH. Allo stesso modo agli allergici all'ambrosia – pianta diffusa soprattutto nel Nord Italia, la cui impollinazione inizia alla fine dell'estate per protrarsi fino all'autunno inoltrato sempre se il clima è favorevole – è utile Polline di ambrosia 30 CH.

Se invece i sintomi sono già presenti, puoi alleviarli con diversi medicinali omeopatici. In caso di rinite allergica con starnuti frequenti, prova Nux vomica 9 CH e Histaminum 9 CH, 5 granuli di entrambi ogni due ore durante l'attacco allergico, per poi diradare la frequenza al miglioramento dei sintomi.

Una rinite acuta può provocare rinorrea, se è irritante è indicato Allium cepa 9 CH, 5 granuli ogni due ore; se non è irritante, invece, Sabadilla 9 CH, 5 granuli ogni due ore.

Quando l'allergia fa prevalere l'irritazione agli occhi, con prurito, arrossamento, lacrimazione e gonfiore, offre sollievo il collirio Euphralia, a base di Euphrasia officinalis e Chamomilla vulgaris, 1-2 gocce, dalle 2 alle 6 volte al giorno.

Rimedi contro le allergie a muffe e acari

Per tenere sotto controllo le allergie da muffe e da acari è fondamentale innanzitutto la pulizia e il controllo dell'igiene dei locali in cui si soggiorna.Nel caso di allergie alle muffe e l'obiettivo di prevenirle, è utile il medicinale omeopatico Alternaria tenuis 30 CH, 5 granuli 3 volte a settimana durante tutta la stagione allergica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Se invece fai parte della nutrita schiera degli allergici agli acari della polvere già sai che gli acari muoiono a 60 gradi di temperatura, per cui lavare lenzuola e tende a caldo è un buon espediente per eliminarli, insieme all'ausilio di un vaporetto per sterilizzare materassi e cuscini. L'aspirapolvere è un rimedio parzialmente inutile perché contribuisce a spargere nell'aria (specie quando non c'è un efficace filtro HEPA, ovvero un filtro anti-acaro, oppure quello che c'è è sporco e vecchio) ancora più particelle di allergeni. L'unica soluzione è pulire il più spesso possibile. Se soffri di queste allergie, in ottica di desensibilizzazione, puoi assumere Dermatophagoide pteronyssinus 30 CH, 5 granuli 3 volte a settimana.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute