Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché i mirtilli (insieme al tè nero) sono il miglior rimedio contro l'influenza

Una ricerca scientifica ha scoperto che i flavonoidi aiutano il nostro sistema immunitario e possono impedire complicazioni significative come la polmonite

Influenza in arrivo? L'alimentazione ci viene in aiuto, come al solito. I ricercatori della School of Medicine di Washington hanno scoperto (come riportato dal sito health.spectator.co.uk) che i flavonoidi (o bioflavonoidi) sono veramente utili per la nostra salute perché potenti antiossidanti in grado di combattere (e prevenire) tantissime patologie, in primis la normale influenza. Questi composti si trovano in alimenti come i mirtilli, il tè nero e il vino rosso.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

I ricercatori hanno esaminato un microbo intestinale nei topi, un microbo che ha aiutato nella prevenzione dell'influenza e legato proprio ai flavonoidi. Thaddeus Stappenbeck, autore principale dello studio, ha spiegato: «Abbiamo somministrato questo metabolita, chiamato desaminotirosina e conosciuto anche come DAT, nei topi e poi li abbiamo infettati con l'influenza: abbiamo notato che gli animali hanno riportato un danno polmonare nettamente inferiore rispetto alle cavie non trattate con il DAT».

Ha poi sottolineato che «Secondo i risultati, occorrono i giusti microbi nell'intestino per usare i flavonoidi e controllare la risposta immunitaria e impedire complicazioni significative come la polmonite. Siamo stati in grado di identificare almeno un tipo di batteri che utilizza questi composti per stimolare l'interferone, una molecola che aiuta la risposta immunitaria. Questo ha impedito danni ai polmoni legati all'influenza».

Sì, i flavonoidi possono avere potenziali benefici per la nostra salute, ma sconsigliamo di eccedere con l'uso di vino rosso per prevenire l'influenza. Si invece ai mirtilli e al tè nero.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute