Sguardo al top anche in estate? Come avere occhi bellissimi con i rimedi naturali e omeopatici

Congiuntivite, secchezza oculare, scottature alla cornea, occhi rossi e secchi: ecco come alleviare il fastidio con le cure dolci che funzionano

occhi arrossati rimedi naturali omeopatici
Getty Images

Occhi arrossati in estate? Succede per troppo sole, ma anche per il cloro delle piscine, la sabbia o il vento. Se indossare sempre gli occhiali da sole (copiando magari quelli delle celeb) e ridurre il tempo di utilizzo di lenti a contatto aiuta a prevenire eventuali irritazioni degli occhi, grazie ai rimedi naturali e omeopatici si può alleviare con successo il fastidio causato da occhi rossi e secchi, come spiega il dottor Giorgio De Santi, oculista esperto in omeopatia e dirigente medico presso l'Ospedale di Rho (Milano). Se invece hai proprio esagerato con il sole e ti sei scottata, leggi qui.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Congiuntivite

Congiuntivite attinica e/o irritativa, ossia infiammazioni della congiuntiva causate dall'esposizione ai raggi ultravioletti e dal contatto con il vento, il cloro o la sabbia, sono molto frequenti in estate. Per la sua azione antinfiammatoria e decongestionante, è indicato il collirio omeopatico Euphralia che contiene Euphrasia officinalis 3DH e Chamomilla vulgaris 3DH. 3-4 gocce, 4 volte al giorno. Puoi provare con Apis mellifica 15 CH, se sono presenti secrezione congiuntivale, edema e gonfiore della palpebra, con dolore oculare pungente e bruciante, Mercurius solubilis 9 CH, se è presente anche fotofobia e lacrimazione, e Belladonna 9 CH, in caso di forte arrossamento e bruciore. 5 granuli ogni 2 ore, riducendo l'assunzione al miglioramento dei sintomi.

Getty Images

Secchezza oculare

Il caldo estivo fa sì che la componente acquosa del film lacrimale evapori; si crea quindi attrito nel movimento delle palpebre con conseguente irritazione e arrossamento dell'occhio, senso di corpo estraneo, prurito e fotofobia. Soffrono di questo disturbo soprattutto i portatori di lenti a contatto, perché le lenti contribuiscono all'aumento dell'evaporazione delle lacrime. Oltre al collirio Euphralia utile a riequilibrare il film lacrimale, si può assumere Alumina 9 CH, 5 granuli, 3 volte al giorno, se anche la pelle e il viso sono secchi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Scottature alla cornea

Le radiazioni Uv possono anche provocare scottature alla cornea, soprattutto in chi ha gli occhi chiari. Se l'ustione è molto superficiale e causa arrossamento, lacrimazione e bruciore, è indicato un collirio omeopatico come Euphralia per un pronto sollievo. Utili anche gli impacchi a base di tintura madre di Euphrasia: 3-4 gocce in 150 ml di acqua tiepida. Applica una garza imbevuta in questo liquido per 20 minuti per decongestionare la palpebra e di attenuare i sintomi irritativi dovuti all'esposizione al sole.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Speciale estate