Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

La depressione si combatte con l'attività fisica

Soffri di depressione? Fai ginnastica, nuota, corri, balla: una ricerca recente ha dimostrato che chi svolge attività fisica in modo regolare ha meno probabilità di essere depresso

Getty Images

La depressione si cura col fitness. Lo stabiliscono tre recenti studi americani condotti su oltre un milione di uomini e donne, che giungono tutti alla stessa conclusione: chi si muove di più ha minori probabilità di essere depresso. «L'esercizio fisico altera i nostri corpi e cervelli in modo da renderci resistenti alla disperazione», si legge sul New York Times, che riporta i dati dei tre studi. Il fitness, quindi, come antidoto contro gli stati depressivi, che prima di diventare patologici si presentano sotto forma di ansia, paranoia, comportamenti compulsivi, iperattività e momenti di profonda tristezza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Si è sempre parlato di forte correlazione tra esercizio fisico e mente, ma finora non c'erano mai state evidenze scientifiche a provare questa relazione: le prove erano soprattutto empiriche e le ricerche svolte sinora troppo limitate per produrre dati certi. In altre parole, si è sempre saputo che il movimento fisico rilascia endorfine e quindi regala un senso di benessere diffuso, ma non è mai stata dimostrata la correlazione tra fitness e mente. Queste ricerche non solo hanno dimostrato che il movimento costante aiuta a combattere la depressione, ma la previene.

Gli scienziati della prima ricerca hanno suddiviso il campione di persone preso in esame in tre gruppi e hanno notato che chi non svolgeva alcun tipo di attività fisica aveva il 75% di probabilità in più di soffrire di depressione; il secondo gruppo, che svolgeva attività fisica non regolarmente, ha registrato il 25% di possibilità in più di vedersi diagnosticata la depressione rispetto agli uomini e le donne in perfetta forma fisica grazie all'esercizio costante.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il secondo dei tre studi si è focalizzato su persone già depresse e ha rilevato come l'esercizio fisico, specie nel caso di attività fisica moderata ma costante, come camminata a passo sostenuto o jogging leggero, avesse un "enorme e significativo effetto" sui pazienti depressi. Il terzo e ultimo studio ha analizzato il motivo per cui l'esercizio ha questi effetti positivi sul cervello e si è concentrato su 20 ricerche precedenti in cui gli scienziati avevano ottenuti campioni di sangue da parte di persone affette da depressione, prima e dopo aver svolto dell'attività fisica. I campioni nel complesso hanno dimostrato che l'esercizio ridotto riduce significativamente diversi marcatori di infiammazione, i livelli di diversi ormoni e altre sostanze biochimiche che si ritiene contribuiscano alla salute del cervello.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute