Sindrome premestruale: un libro e uno spettacolo affrontano questo disturbo femminile

Via il dolore e i disturbi pre ciclo con l'aiuto di un libro e di uno spettacolo teatrale che aiutano le donne a vincere il tabù

Sindrome premestruale, un libro e  uno spettacolo teatrale affrontano questo disturbo femminile
Massimiliano Fusco

La sindrome premestruale è stata un tabù per molte generazioni di donne e gli uomini hanno spesso utilizzato i sintomi del ciclo in arrivo, soprattutto l'inquietudine e il nervosismo, che anticipano il mestruo come arma per sminuire le donne, la loro efficienza, la possibilità di ottenere sul lavoro risultati equiparabili a quelli degli uomini. Ora uno spettacolo teatrale tratto dal libro di Lucrezia Lerro, Il Sangue matto (Mondadori) porta in scena a Milano al teatro Out/Off (teatrooutoff.it) fino al 20 novembre l'esperienza di 6 donne che ne parlano con grande autoironia. «Non c'è nulla di patologico nei sintomi premestruali» dice la ginecologa Alessandra Kustermann, direttrice del centro antiviolenza della clinica Mangiagalli di Milano «è una condizione che fa parte della realtà femminile e dipende dalla diversa influenza degli ormoni durante il ciclo».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Cosa succede durante il ciclo mestruale

«Dalla seconda settimana» prosegue la dottoressa Kustermann « gli estrogeni liberano endorfine e si verifica un aumento della libido, mentre nella fase post ovulatoria, detta fase luteinica aumentano i livelli di progesterone, un ormone che prepara l'utero ad accogliere un eventuale uovo fecondato, dando quindi inizio a una gravidanza. Nella fase postovulatoria progestinica l'umore cambia e per molte donne può essere una fase molto pesante, di irritazione e aggressività talvolta accompagnata da una lieve depressione».

Massimiliano Fusco

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

I rimedi per attenuare i sintomi della sindrome premestruale

«Nei casi più gravi esistono terapie farmacologiche. Per attenuare i sintomi si possono assumere compresse di un integratore a base di magnesio e di un fitoterapico a base di agnocasto, quest'ultimo efficace soprattutto nei casi di depressione ». «L'importante però è parlare di questa nostra condizione, non nascondere i sintomi che l'accompagnano, far capire agli altri che questa ciclicità non è negativa, ma può rappresentare la nostra forza; l'oblatività femminile non è necessariamente un bene. Bisogna quindi abituare anche i maschi fin da piccoli alle differenze, funzionali alla sopravvivenza umana. E la ciclicità femminile non è uno svantaggio, ma ci rende consapevoli dei nostri limiti, dandoci una maggiore capacità di interagire con gli altri» .

Le 6 protagoniste dell'adattamento teatrale di Il sangue matto
Massimo Fusco

Sindrome premestruale: cosa mangiare per alleviarla

«In quei giorni meglio evitare grassi, insaccati, formaggi stagionati, caffè e alcolici che favoriscono la ritenzione idrica» conclude la dottoressa, «e aumentare le quantità di pesce, verdura, e frutta. Particolarmente ricche di potassio sono banane, kiwi e uva, mentre le noci e, più in generale, tutti i semi oleosi oltre a essere ricchi di potassio contengono magnesio e altri minerali di potassio, magnesio e altri minerali essenziali per il nostro organismo».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute