Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

I 5 falsi miti alimentari che ogni genitore dovrebbe conoscere

Ecco alcune opinioni comuni ma scorrette sull'alimentazione che tutti i genitori di bambini in età prescolare dovrebbero conoscere

5-miti-alimentari-scorretti-che-ogni-genitore-dovrebbe-conoscere
Getty Images

Come devono essere alimentati i bambini in età prescolare? Spesso i genitori sono in difficoltà perché i bambini non vogliono mangiare gli alimenti corretti, ma qualche volta possono essere condizionati da false credenze e commettere errori. Ecco cinque miti dell'alimentazione dei bambini che vanno sfatati.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Mito 1: gli alimenti zuccherati rendono i bambini iperattivi  

Diversi studi hanno concluso che non vi è alcuna relazione tra zucchero e iperattività. Gli esperti ritengono che i bambini possono comportarsi in modo incontrollabile non a causa dell'eccessivo consumo di zuccheri, ma a causa di altri fattori, come la mancanza di sonno, una dieta povera di ferro, o un'inadeguata o carente attività fisica. Provate comunque a fornire energia e sostanze nutritive ai vostri bambini con spuntini sani come biscotti di grano integrale o altri alimenti non troppo carichi di zuccheri raffinati.

Mito 2: i bambini piccoli cercano meno le novità alimentari rispetto a quelli più grandi 

Questo è un equivoco perché gli studi dimostrano che è più facile incoraggiare i bambini piccoli a provare nuovi cibi piuttosto che i ragazzi più grandi. L'esperienza insegna che i bambini imparano nuove preferenze alimentari attraverso le ripetizioni, quindi non ti arrendere se al tuo bambino non piace un piatto quando lo sperimenta per la prima volta.

Mito 3: la farina d'avena è il migliore alimento per i più piccoli 

Le proprietà nutrizionali della farina d'avena possono essere ottime per gli adulti, ma non è detto che altrettanto possa essere per il tuo bambino. A detta di molti nutrizionisti dell'età infantile la farina d'avena contiene elevate quantità di fibre che possono danneggiare il sistema digestivo del bambino .

Mito 4: un bambino in età prescolare potrà superare le sue intolleranze e allergie con la crescita 

Molte intolleranze alimentari possono attenuarsi o scomparire con la crescita del bambino, ma alcune sono destinate a ripetersi anche con la crescita, per esempio quelle alle arachidi o ai crostacei. È in ogni caso essenziale consultare un pediatra per quanto riguarda questo tema delicato.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Mito 5: poiché i bambini hanno gusti diversi da adulti, hanno bisogno di cibo specifico fino all'età di sei anni 

I bambini in età prescolare stanno sviluppando le preferenze per alcuni alimenti. Se offri solo il cibo dolce o dal gusto blando al bambino, lui/lei è destinato a crescere prediligendo quel gusto. È invece opportuno introdurre il bambino a gusti diversi nella fase iniziale della vita. Questo non solo per arricchire la varietà della dieta, ma anche per aiutarlo a sviluppare abitudini alimentari il più varie possibile. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute