Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Tentare di aumentare l'autostima per sentirsi più sicure e motivate grazie a 10 consigli molto utili

Come aumentare l'autostima? La domanda non è rara perché il problema di una bassa autostima riguarda tante persone. Segui i nostri consigli e qualche utile suggerimento su come avere più fiducia in se stessi seguendo dei collaudati metodi per accrescere l'autostima, vincere l'ansia e sentirsi meglio.

Alex Perez / Unsplash.com

Nella società moderna, del self made man, l'autostima è una dote fondamentale tanto quanto merce rara in ognuno di noi. Fortunatamente il livello di autostima lo si può avere come carattere o lo si può ottenere con i successi nella vita ma anche con 10 piccoli esercizi e consigli utili che ora andremo a vedere insieme.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

  1. Primo passo per aumentare l'autostima. Inutile dire che la prima cosa da fare, la base, è compiere un lavoro importante su noi stessi, sulla percezione di sé, sulla mente di ognuno di noi. Non si può incrementare l'autostima senza prima di tutto esserne convinti ed essere predisposti in maniera positiva verso noi stessi.
  2. Migliorare l'autostima ammettendo i propri limiti. Può sembrare un controsenso, ma l'autostima va trovata e aumentata solo attraverso un'analisi attenta e oggettiva dei propri limiti: solo dopo averli accettati potremo essere in grado di superarli.
  3. Tra gli esercizi di autostima c'è sicuramente quello di avere a portata di mano una sorta di diario degli obiettivi dove segnare di volta in volta quelle cose, della vita quotidiana ma anche a medio e lungo termine, che si vogliono completare. Anzi sarebbe importante partire con un elenco di tutti gli obiettivi portati a termine, una spinta positiva che non fa mai male per cominciare il proprio percorso migliorativo.
  4. Completare gli obiettivi aumenta l'autostima. Cerca di non lasciare mai le cose a metà. Se nell'immediato questo può sembrare un peso in meno, a lungo andare diventerà un macigno sulla propria coscienza e nella propria mente. Ogni cosa non portata a termine sarà etichettata inconsciamente come un fallimento. Viceversa sarà presa come una vittoria e ci darà soddisfazione a livello morale.
  5. Prenditi cura di te. Non ci siamo sbagliati, non è un consiglio per essere più belli. Ma l'autostima passa per ovvie ragioni anche dalla percezione che hanno gli altri di noi, a tutti i livelli. Quindi curate ogni minimo particolare, anche quelli estetici e di salute come l'alimentazione, la forma fisica, non siate trasandati ma sempre a vostro agio in ogni ambiente, eleganti, sofisticati, sportivi a seconda del contesto.
  6. Tra i metodi per aumentare l'autostima sicuramente non c'è quello di paragonarsi sempre agli altri. Rischiate di sentirvi sempre in difetto di qualcosa. I modelli vanno bene ma il confronto continuo no. Essere se stessi, valorizzare le proprie qualità e i pregi, imparare e migliorare i propri difetti ma senza andare in "down" se non si è come quell'amico, quell'attore, quella modella. È un passaggio fondamentale.
  7. Tra gli esercizi di autostima utili proponiamo quelli che investono il campo della comunicazione non verbale. Quando ci troviamo in pubblico sono molti importanti perché riguardano la sfera del nostro modo di porci. Il linguaggio del corpo, la prossemica, devono essere sempre positivi, portati verso l'altro, e mai di chiusura (mani in tasca, braccia conserte, sguardo basso, tremolii, voce bassa e tremante, ecc…).
  8. Circondati di persone positive per aumentare la tua autostima. "Gli amici degli amici sono come gli amici" recita un vecchio adagio. Ed allora evita di prendere parte a contesti in cui ti senti poco apprezzato, valorizzato o sotto pressione. Cerca sempre, almeno per i primi tempi, in cui sei ancora al lavoro su te stesso, gente con cui sei a tuo agio, che magari non ti giudica al primo errore e che ti infonde sicurezza e positività.
  9. Sbagliare non è un dramma, niente cali di autostima. È la cosa più facile del mondo, abbattersi dopo un fallimento, grande o piccolo che sia. Niente di più… sbagliato appunto. Perché errare è umano quindi non serve a nulla dannarsi l'anima se qualcosa è andato storto o non come noi volevamo. Ci si ferma, si riflette sugli errori fatti e si riparte, con lo stesso obiettivo o con uno nuovo.
  10. Autostima nei bambini. L'ultimo consiglio lo dedichiamo ai più piccoli, alle future generazioni. Che siano nostri figli, fratelli minori, cugini o nipotini. Per loro il concetto di autostima è qualcosa di insignificante ma far sì che maturino, col gioco, un buon giudizio di loro li aiuterà nella crescita e nella maturità da grande. Fategli fare dei disegni, e con il gioco, provate a sottolineare i suoi aspetti più positivi, in modo che apprezzi se stesso e cercate sempre di gratificare ciò che fanno senza cadere nel viziarli.
    Pubblicità - Continua a leggere di seguito
    Altri da Salute