Stai seduta per troppo tempo? Attenta all'amnesia del gluteo

Chiamata anche Dead Butt Syndrome, colpisce gli individui sedentari e porta anche a mal di schiena e a problemi all'equilibrio: come riconoscerla e curarla

image
Getty Images

Lo sappiamo tutti: stare sedute per tanto tempo non è salutare. Il movimento, ogni giorno anche per poco tempo, è importantissimo. Ma probabilmente non conoscevate una "malattia" chiamata Amnesia del gluteo o Dead Butt Syndrome (la sindrome del sedere addormentato, morto suona decisamente brutto!).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Questa sindrome si sviluppa quando una persona resta seduta per troppo tempo (pensiamo al lavoro d'ufficio o a grandi distanze alla guida di un veicolo) ma può colpire anche individui molto attivi che però non dedicano dell'attività fisica ai muscoli di questa parte del corpo. Molti runner, ad esempio, soffrono di questa sindrome che si manifesta con un dolore all'anca dopo aver percorso anche brevi distanze.

Non sottovalutatela perché l'amnesia del gluteo può causare mal di schiena, dolore all'anca e problemi al ginocchio e alle caviglie, oltre che a compromettere l'equilibrio.

La diagnosi

Un modo per capire se soffrite di questa sindrome è fare il test di Trendelenburg: alzatevi in piedi e sollevate una gamba. «Se il bacino scende verso il basso sul lato del corpo in cui si solleva la gamba, indica la debolezza del gluteo medio sul lato opposto», spiega Andrew Bang, chiropratico del Wellness Institute di Cleveland Clinic al sito Health.com. Anche la curvatura della schiena può indicare la sindrome. Più è estrema più l'anca sta tirando in avanti la colonna vertebrale. Inoltre alcune persone possono camminare con un'andatura barcollante perché i muscoli del gluteo controllano il bacino e i fianchi.

Come evitarla

Cercate di alzarvi spesso da quella sedia e camminare. Vi suggeriamo di impostare una sveglia ogni ora. Fate un piano di scale o il giro dell'ufficio.

Gli esercizi

Esistono ovviamente degli esercizi che possono rafforzare i muscoli del gluteo. Se la situazione è molto grave vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico che vi indirizzerà a un fisioterapista. Ecco un paio di esercizi che potete fare a casa:

1. Mettiti supina e piega le gambe con i piedi ben appoggiati per terra, alza il bacino e contrai i glutei tenendo la posizione per almeno 2 secondi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

2. Distenditi su un fianco con i piedi a martello e le gambe ben dritte. Alza lentamente la gamba e cerca di contrarre il gluteo. Mantieni la posizione e abbassa la gamba. Ripeti più volte e cambia lato.

Molto utili per muovere questa parte del corpo sono anche l'aerobica e il nuoto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute