Nuovi Lea 2017: tutte le novità, dalle esenzioni ticket ai vaccini gratis

Tutte le novità introdotte con i Livelli essenziali di assistenza firmati dal premier Gentiloni e dalla ministra Lorenzin: dall'endometriosi alle vaccinazioni fino alla fecondazione eterologa

nuovi-lea-2017-cosa-cambia
Getty Images

Il premier Paolo Gentiloni ha firmato i nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea), e quest'anno ci sono tantissime novità: si tratta infatti delle cure e prestazioni sanitarie che vengono offerte ai cittadini gratuitamente o pagando solo il ticket. Si tratta di un passaggio storico per la sanità italiana, come ha commentato anche la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, su Twitter.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

E il perché è presto detto: non sarà più necessario attendere 15 anni per il loro aggiornamento dato che è stata istituita una commissione ad hoc, e dalle vaccinazioni gratuite alla fecondazione assistita, dall'esenzione per l'endometriosi e la celiachia alle nuove malattie croniche fino al Nomenclatore protesico ecco cosa cambia.

Getty Images

1. Fecondazione assistita

Rientra nei Lea la fecondazione assistita omologa ma soprattutto quella eterologa. Inoltre i neonati riceveranno nuovi screening alla nascita (sordità e cataratta congenita, malattie metaboliche ereditarie).

2. Endometriosi

Finalmente anche chi soffre di endometriosi negli stadi clinici moderato e grave potrà usufruire dell'esenzione.

3. Celiachia

La malattia celiaca viene spostata dall'elenco delle malattie rare (già esente dal pagamento del ticket) a quello delle malattie croniche. Inoltre è confermata l'esenzione per l'acquisto degli alimenti specifici.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

4. Autismo

Fa parte dei nuovi Lea il trattamento dell'autismo, dalla diagnosi precoce alla cura, fino all'integrazione nella vita sociale sempre con il sostegno alle famiglie

5. Malattie croniche

Le nuove patologie che non devono pagare il ticket sono: la broncopneumopatia cronica ostruttiva; il rene policistico autosomico dominante; l'osteomielite cronica; l'endometriosi; le malattie renali croniche; la sindrome da talidomide.

Getty Images

6. Nomenclatore protesico

Questa è una delle modifiche più attese: il Nomenclatore protesico era ancora fermo al 1999 nonostante la tecnologia abbia fatto dei passi da gigante per migliorare la qualità della vita di chi soffre di alcune gravi patologie come la Sla. Negli elenchi rientrano ad esempio i dispositivi informatici e per la comunicazione, i carrelli servoscala, gli apparecchi acustici digitali e gli arti artificiali a tecnologia avanzata.

7. Vaccinazioni

Riconoscendo l'importanza delle vaccinazioni, tra i vaccini che saranno somministrati gratuitamente ai cittadini ci sono: il meningococco B, rotavirus e varicella nei neonati; HPV nei maschi a 11 anni; il meningococco tetravalente ACWY135 e richiamo anti-polio con IPV negli adolescenti; pneumococco e Herpes Zoster (che provoca il cosiddetto fuoco di Sant'Antonio) a 65 anni; le vaccinazioni per i soggetti a rischio a qualsiasi età.

8. Ludopatia

Sono previsti interventi contro la ludopatia, per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle persone affette da gioco d'azzardo patologico.

9. Terapia del dolore

In programma sono previsti anche interventi per le terapie contro il dolore.

10. Malattie rare

Saranno esentati dalla partecipazione alla spesa i malati di 118 patologie rare. Inoltre sono state aggiunte all'elenco alcune nuove malattie come la sarcoidosi, gli iperinsulinismi congeniti, la sclerosi sistemica progressiva e la miastenia grave.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute