Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Coppettazione: cos'è e a cosa serve il cupping che piace agli atleti

Coppettazione: che cos'è e come funziona il trattamento della medicina tradizionale cinese che piace agli atleti olimpici come Michael Phelps e viene usato per combattere il dolore ma anche la cellulite

jennifer aniston coppettazione
Getty Images

Sulle spalle di Michael Phelps, il nuotatore che con 19 ori olimpici è entrato nella leggenda, i cerchi scuri simili a lividi o a bruciature sono molto evidenti. Ma Phelps non è il solo atleta che a Rio 2016 ha attirato l'attenzione per i segni della coppettazione, o cupping therapy, una pratica della medicina tradizionale cinese. Ecco le cose che devi sapere sulla terapia di cui tutti parlano che piace anche alle star.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Thanks @arschmitty for my cupping today!!! #mpswim #mp 📷 @chasekalisz

A post shared by Michael Phelps (@m_phelps00) on

1. Che cos'è la coppettazione?

La coppettazione è una pratica usata nella medicina cinese antica per migliaia di anni per trattare il dolore, la rigidità muscolare e persino problemi respiratori. Se Michael Phelps l'ha portata agli onori della cronaca, non è il solo atleta ad avvalersene: fanno cupping anche la nuotatrice Natalie Coughlin (che ha postato su Instagram una foto sottolineando che non si tratta di una pratica esattamente indolore), e il ginnasta americano Alexander Naddour.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

2. Come funziona la coppettazione? 

Tramite l'aspirazione (dunque aspirando l'aria presente nelle coppette dotate di un'apposita valvola e applicate sulla pelle a freddo) o il calore (in genere con un fiammifero acceso rapidamente nella coppetta e applicato sul corpo: è il metodo a caldo, nel quale l'aria calda rimasta "intrappolata" nella coppetta raffreddandosi diminuisce di volume e dunque "aspira" la pelle) si crea un effetto risucchio in coppette speciali applicate sul corpo: il vuoto che si origina "tira" pelle e vasi sanguigni verso le coppette stesse, ed è così che si creano i segni tanto evidenti sugli atleti. In poche parole, si pensa che il cupping attiri il sangue nelle aree dove viene applicato, e migliori così la circolazione, sciogliendo muscoli e articolazioni.

C'è anche chi sostiene che abbia un effetto antinfiammatorio e spesso negli Stati Uniti questo trattamento viene usato in associazione all'agopuntura o al massaggio. L'applicazione può essere fissa o mobile, in quest'ultimo caso si fa scorrere la coppetta su una porzione più o meno estesa della pelle.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Laughing because it hurts so bad. Gonna leave a mark! #AthleteLife

A post shared by Natalie Coughlin (@nataliecoughlin) on

3. Chi applica le coppette?

In genere lo fa uno specialista, ma secondo Usa Today alcuni atleti lo fanno anche da soli.

La nuotatrice cinese Wang Qun alle Olimpiadi di Pechino del 2008 con i segni della coppettazione sulla schiena.
Getty Images

4. La coppettazione moderna segue le regole della medicina tradizionale cinese?

Il dottor Brent Bauer - direttore del programma di medicina complementare e integrativa della Mayo clinic statunitense - ha detto al Time che un terapeuta della medicina tradizionale cinese proporrebbe il cupping come parte di un programma più ampio, che includerebbe anche consigli legati all'alimentazione, per esempio, piuttosto che come terapia a sé stante che, secondo Bauer, è un «fenomeno tutto americano», in cui gli occidentali che praticano la coppettazione si concentrano sugli effetti su muscoli e flusso sanguigno, piuttosto che sulla sua capacità di sbloccare il flusso di energia - o "qi" - se stagnante nel corpo, come farebbe un terapeuta cinese.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

5. La coppettazione contro la cellulite

Il massaggio con le coppette viene usato per combattere la cellulite e con le dovute cautele persino sul viso come trattamento anti età: questo perché smuove i ristagni e stimola la micro circolazione anche in profondità nei tessuti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

6. Ci sono studi ufficiali sulla coppettazione?

Una revisione di oltre 500 studi clinici condotta nel 2010 ha concluso che sembrano esistere potenziali benefici del cupping sul dolore, sull'herpes zoster e altre malattie senza che si siano manifestati gravi effetti collaterali. Un'altra revisione del 2014 su 16 studi ha mostrato una riduzione del dolore a breve termine. Nel 2013 uno studio di otto settimane condotto su 21 pazienti pubblicato da The Journal of Alternative and Complementary Medicine e coordinato dalla dottoressa Alycia Markowski della Northeastern University di Boston, mostra che la coppettazione sembra essere molto efficace contro il mal di schiena, e in particolare per ridurre il dolore acuto e la dolorabilità alla palpazione, migliorando così anche la capacità di movimento dei pazienti colpiti da lombalgia, acuta o cronica.

Instagram

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

7. Coppettazione, la terapia che piace alle celebrities

Da Lena Dunham a Victoria Beckham, fino a Gwyneth Paltrow, Lady Gaga e a Jennifer Aniston, il trend del cupping va forte tra le star (Aniston nel 2013 alla premiere di Los Angeles di Call me crazy ha addirittura cercato di nascondere i cerchi con il make up). 

Jennifer Aniston nel 2013 alla premiere di Call me crazy di Los Angeles con i segni del cupping coperti con il make up.
Getty Images

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Salute