Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

La nordic walking è un tipo di camminata dai benefici fisici pazzeschi, nettamente migliori della corsa

Bastoncini, attrezzatura adatta e tanta, tanta voglia di stare in mezzo alla natura

Brooke Cagle / Unsplash

Ha effetti positivi sui muscoli di tutto il corpo, favorisce la resistenza e la coordinazione, regola l'attività cardiaca e scioglie le contrazioni: il nordic walking, in italiano camminata nordica, è la tecnica di camminata con bastoncini simile allo sci di fondo, ma che si pratica senza neve o ghiaccio. Si tratta di una disciplina sportiva a tutti gli effetti, che può essere praticata da tutti e in ogni momento dell'anno: basta dotarsi di speciali bastoncini e scarpe.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La tecnica del nordic walking affonda le radici negli anni '20 e '30 del secolo scorso: gli atleti da sci di fondo svedesi, norvegesi e finlandesi studiarono un metodo per allenarsi durante l'estate e il nordic walking, bastoni o racchette comprese, era perfetto per il loro scopo. Negli anni '80 era ancora quasi impossibile distinguere nordic walking e fitness, fino all'avvento sulla scena di Tom Rutlin, atleta americano che si dedicò a questa tecnica in seguito a un grave infortunio. È stato lui a ideare l'Exerstridring, un esercizio a passo lungo, mentre nel 1997 uno studente finlandese, Marko Kantaneva, ha scritto una tesi sulla disciplina, considerata da molti l'atto di nascita ufficiale del nordic walking. La scuola italiana di questa disciplina ha avuto come primo nucleo il Trentino, per poi espandersi a macchia di leopardo su tutto il territorio nazionale. Oggi sono davvero tanti i centri italiani sede di associazioni di nordic walking, da Mestre a Milano, dalla Puglia a Venaria Reale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Anzitutto, una premessa: i bastoncini sono essenziali, perché non hanno la funzione di sostenere l'individuo ma di spingerlo a camminare in modo più spedito. I bastoncini da nordic walking sono diversi da quelli utilizzati in altre discipline sportive. La loro caratteristica essenziale è di avere un laccio che favorisce l'impugnatura e di una punta capace di adattarsi al meglio su ogni tipo di suolo. Solitamente realizzati in fibra di carbonio o di vetro, sono acquistabili anche on line e nella stragrande maggioranza dei modelli hanno caratteristiche piuttosto comuni come il sistema ammortizzante e anti-shock, cinturini da polso e cuscinetti.

Meglio i bastoncini fissi da nordic walking o racchette telescopiche? Se ci si allena vicino casa sono più indicati quelli tutti d'un pezzo, se invece si deve raggiungere il luogo di allenamento in auto – ovviamente – sono più comodi quelli telescopici, che garantiscono comunque elevata stabilità. I prezzi? Possono oscillare dai 20 ai 50 euro.

Altro aspetto da non sottovalutare nel nordic walking è l'abbigliamento: è quello richiesto per una normale sessione di jogging e può variare a seconda del clima, della stagione o dell'altitudine del luogo in cui ci si allena. Le scarpe possono essere quelle comuni da corsa o da ginnastica, mentre se ci si allena in montagna è consigliabile quelle rivestite in goretex. Anche i guanti sono caldamente consigliati per preservare da vesciche e irritazioni le mani di chi pratica il nordic walking: racchette e bastoncini, infatti, possono provocare dei fastidi a lungo andare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quali sono i segreti della tecnica di camminata nel nordic walking? Gambe e braccia devono muoversi a ritmi alterni e il passo deve essere decisamente più lungo rispetto a una camminata normale. Come camminare bene? Muovendo in sincronia gamba destra e braccio sinistro e poi gamba sinistra e braccio destro, ma ci sono movimenti speciali da eseguire a seconda se si procede in salita o in discesa.

Gli esperti hanno calcolato che con il nordic walking i benefici fisici sono enormi. Oltre il 90% dei muscoli corporei è coinvolto e gli effetti sono notevoli sulla capacità di resistenza e sulla mobilità, ma anche sulla regolazione dell'attività cardiaca, sulla coordinazione e sull'equilibrio. Inoltre la tecnica di camminata del nordic walking è in grado di far perdere in ogni allenamento una notevole percentuale di massa grassa, di migliorare il livello di ossigenazione, contribuisce a ridurre il colesterolo e favorisce una migliore ossigenazione.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Insomma il nordic walking è un vero toccasana che, non a caso, ha suscitato l'interesse di molti medici. Sono sempre di più quelli che consigliano la camminata nordica ai loro pazienti, anche e soprattutto per quelli che purtroppo si trovano a dover fare i conti con alcuni tipi di tumori.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Fitness