Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Le 10 regole auree dell'amicizia (che faresti bene a non infrangere mai)

Agli amici dobbiamo dedicare tempo e attenzioni, prestare rispetto e aiuto e soprattutto dobbiamo farli sentire un po' speciali

Getty Images

Si fa presto a dire amici. Se non esiste una ricetta per l'amicizia vera, ecco un decalogo per alimentare le amicizie e nutrirle con i migliori propositi. Perché gli amici ci fanno stare così bene che ci allungano la vita.

1. Dedicarsi del tempo

Se è il caso che ci fa incontrare gli amici, successivamente sono la costanza e l'impegno a far durare i rapporti. Per avere buoni amici bisogna innanzitutto dedicarsi del tempo, vedersi, parlarsi, esprimere riconoscenza, trovare occasioni per trascorrere del tempo insieme.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

2. Farsi confidenze

L'amicizia diventa profonda quando apriamo il libro dei segreti e sveliamo le nostre informazioni personali alla persona che vogliamo amica. Farsi delle confidenze, chiedere pareri è anche un modo per dimostrare fiducia e chiedere che questa non venga tradita. C'è amicizia quando due persone si mettono in gioco e rischiano.

3. Rispettarsi

Di un amico si rispettano le idee – soprattutto se diverse dalle proprie – i gusti, le confidenze, le scelte. Rispettarsi significa riconoscere all'altro il diritto di essere ed esprimersi per quello che è, senza dare giudizi. Rispettarsi è accettare l'individualità altrui.

4. Condividere valori

La sfera dei valori fa da calamita. Amici si diventa anche per quella risonanza emotiva che si sviluppa a partire dal credere nei medesimi ideali, nell'impegno comune per una causa, nell'immedesimarsi nelle stesse situazioni.

5. Organizzare attività insieme

L'amicizia si rinsalda ogni volta che creiamo l'occasione per organizzare qualcosa insieme ad un amico. Che sia la visita a una mostra, un viaggio o riparare la staccionata di casa, condividere un'attività aiuta a relazionarsi in modo costruttivo.

6. Scherzare

Anche allegria e buon umore fanno rima con amicizia. Rapporti basati sull'intesa, sulla confidenza e sul rispetto aiutano a instaurare un clima scherzoso, dove ciascuno è libero di portare elementi di positività e spensieratezza.

7. Prestarsi aiuto concreto

Amico è qualcuno a cui puoi chiedere aiuto in ogni situazione. Più che a uno di famiglia, che potrebbe sentirsi obbligato, l'amico presta aiuto in modo disinteressato, non chiede nulla in cambio, non rinfaccia l'aiuto prestato.

8. Darsi ascolto

L'amico è la persona a cui prestiamo ascolto e che ci ascolta. Diversi studi sottolineano quanto fa bene alla salute poter contare sulle amicizie. Certo è che un amico è una persona coinvolta emotivamente nella nostra vita e potrebbe non essere così obiettivo nel darci sostegno psicologico. Quando sentiamo il bisogno di un parere più distaccato, neutro, di qualcuno che non ha paura di ferirci, allora serve piuttosto uno psicologo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

9. Lasciare spazi di libertà

Il migliore amico, quello che andremmo a salvare in capo al mondo, è qualcuno al quale dobbiamo lasciare spazi di libertà. Non possiamo pretendere che sia sempre presente: quando si affaccia l'amore, capita spesso che le amicizie entrino in crisi perché uno dei due amici latita inevitabilmente. Sta all'altro saperlo aspettare.

10. Sviluppare la propria identità

L'autentico motivo per cui stiamo così bene con i nostri migliori amici è che ci aiutano a conoscerci meglio e a sviluppare e confermare la nostra identità. Regalandoci fiducia, rispetto, allegria e sostegno, i nostri amici ci danno costanti conferme che meritiamo tante attenzioni, alimentando la nostra autostima.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Emozioni