Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Panico totale da colloquio in inglese? 4 consigli per affrontarlo con sicurezza e senza ansia

Keep calm & sfoderare tutto il vostro fascino brit

Non ci sono scuse: l'inglese, e non quello di the cat is on the table, è un requisito imprescindibile, soprattutto quando si presenta un colloquio di lavoro. Come affrontarlo al meglio senza farsi bloccare da panico/ansia/stress? Dopo le istruzioni su come gestire in modo brillante quello via skype, ecco quelle tanto più utili su come affrontare un colloquio di lavoro in inglese perfetto. Quindi, partendo da un assioma assoluto che è quello di non farsi prendere dal panico, e risolta pure in una manciata di mosse l'ansiogena questione dell'outfit ecco alcune semplici dritte suggerite dalla app Babbel su come prepararsi al meglio per un colloquio 100% brit style.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

  1. Qual è il vostro livello di inglese? Il primo passo per prepararsi ad un colloquio di lavoro in inglese, o in qualsiasi altra lingua, è essere onesti con se stessi e fare un piccolo bilancio della propria preparazione in una scala da Trapattoni ad Antonio Capranica. La cosa migliore da fare è testare il proprio inglese online, con un conoscente di madrelingua inglese o con qualcuno che abbia le conoscenze linguistiche adeguate.
  2. Preparatevi le risposte in anticipo. Online troverete di sicuro domande legate alla vostra area di interesse e potrete così prepararvi in anticipo su possibili risposte. Scrivetele e imparatele a memoria, e poi, bando all'imbarazzo, fate un video di voi stessi, ad esempio con il telefono, e controllate il risultato. Se non siete soddisfatte, registratevi di nuovo. Il lato positivo di questo esercizio è che potete farlo senza avere la pressione di avere l'intervistatore davanti e in più quando sarete al colloquio vi sentirete molto più sicure.
  3. Raccogliete informazioni sul datore di lavoro in inglese. Una volta affinate le conoscenze linguistiche sui campi che vi competono, dovete prepararvi anche sul possibile datore di lavoro. Visitate la versione web in inglese della ditta in questione e preparatevi a parlare in questa lingua dei loro campi di interesse e della attività che li riguardano. Preparatevi inoltre a porre domande sul modo in cui lavorano, i processi interni e sul team: dimostrerete così vero interesse per il lavoro per cui vi siete presentati.
  4. Anche lo small talk è importante. La conoscenza dell'inglese è certo la parte più importante, ma siate preparati anche a fare dello small talk all'inizio del colloquio: essere in grado di interagire in modo competente e sicuro di sé con temi come "presentarsi", "saluti" o rispondere a domande sul viaggio fatto e voi stessi sarà percepito molto positivamente. Dimostrare di essere una persona socievole e in grado di interagire conterà sicuramente nella valutazione finale.

    Foto di Charles Deluvio su Unsplash

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito
    Altri da Emozioni