Il segreto della serendipità e perché fare nuove scoperte casuali ci rende felici

Ti è mai capitato di scoprire per caso qualcosa che non sapevi e per questo essere felice?

Cos'è la serendipità.
Getty Images

Quante volte ti sei imbattuta nel termine serendipità e ti sei chiesta cosa significhi? Magari perché hai visto il famoso film Serendipity del 2001 con Kate Beckinsale e John Cusack che parla di una romantica storia d'amore nata su una serie di eventi fortuiti e casuali. Eppure si tratta di una circostanza così bella che è davvero un peccato non approfondirla!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Serendipità, definizione e significato

La parola serendipità è un neologismo inventato nel Settecento dallo scrittore inglese Horace Walpole, autore del libro Il castello di Otranto, dopo aver letto una fiaba persiana, Peregrinaggio di tre giovani figliuoli del re di Serendippo, tradotta in italiano da Cristoforo Armeno. La serendipità identifica il fare nuove scoperte per caso, oppure trovare una cosa mentre se ne sta cercando un'altra e questo ci provoca felicità.

Getty Images

Esempi di serendipità

Semplificando molto, per rendere il concetto più chiaro possibile, è come «cercare un ago in un pagliaio e trovarci la figlia del contadino» (Julius Comroe Jr.). La serendipità è tipica della ricerca scientifica, come la rivoluzionaria scoperta casuale della penicillina da parte di Alexander Fleming, ma anche delle grandi scoperte geografiche, come l'arrivo in America di Cristoforo Colombo mentre in realtà il navigatore voleva solo raggiungere le Indie. Trasportando il tutto nel nostro piccolo quotidiano, la serendipità è anche trovare un libro per caso mentre se ne stava cercando un altro e innamorarsene, o perdersi un una città sconosciuta e scoprire qualche meraviglia nascosta. Insomma, la felicità che ci arriva dalle piccole sorprese casuali in cui, se mantieni attiva e stimolata la tua sensibilità, puoi imbatterti ogni giorno (anche se l'epoca moderna ci ha portati a essere meno avventurieri e più prevedibili). Dipende tutto da come osservi, e quanto approfonditamente, la realtà che ti circonda.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Aforismi sulla serendipità

Negli anni molti autori hanno dedicato frasi e aforismi sulla serendipità o sull'imprevisto in generale, da cui la serendipità arriva: da «A volte le strade più panoramiche della vita sono le deviazioni che non si aveva intenzione di prendere» di Angela N. Blount a «La vita è sempre trionfo dell'improbabile e miracolo dell'imprevisto» di Henri-Marie de Lubac, da «Tutti sanno che se stai troppo attento sei così occupato a stare attento che inciampi sicuramente su qualcosa» di Gertrude Stein a «Niente è più propizio di un viaggio per sondare tutti gli aspetti meravigliosi dell'imprevedibile» di Jean-Raymond Boudou. Ma di serendipità si sono occupati molti autori, come Umberto Eco e Carlo Ginzburg, e anche lo scrittore Massimo Mongai ha approfondito questo argomento, tanto da scriverci un libro: Serendipità, istruzioni per l'uso (€ 3,99 - disponibile su amazon.it in versione Kindle).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Emozioni