Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Demisessualità: cos'è e cosa significa esserlo

Le cose da sapere sulla demisessualità, ovvero quell'orientamento sessuale che prevede la nascita di un vero sentimento prima dell'attrazione fisica

Getty Images

E non c'è sesso senza amore, cantava un illuminato Antonello Venditti. E certo la sua Ricordati di me troverebbe consensi tra chi si riconosce nella demisessualità. Nel caso in cui non lo sappiate, si è deciso, con criterio, di trovare una definizione anche per alcuni orientamenti sessuali fino a oggi ignorati (o quasi). Ma partiamo, per chiarire fin da subito in che ambito ci si sta muovendo, dalla definizione che ci fornisce asexuality.org.: «I demisessuali sono persone che non provano attrazione sessuale se non formano un profondo legame emotivo». Attenzione: non sono quindi né persone non interessate né persone che rifiutano il sesso, e neppure persone che hanno gusti o richieste particolari da soddisfare a letto, molto più semplicemente, se vogliamo vederla in un'ottica "rilassata", la demisessualità prevede la componente romantica perché si instauri anche quella fisica e intima.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Ergo: il demisessuale può provare attrazione sessuale ma solo verso persone con cui ha formato un legame profondo e intenso. I demisessuali, solitamente, provano quella che viene definita come attrazione sessuale secondaria, vale a dire scaturita da un sentimento, ma non provano attrazione sessuale primaria, e cioè quella che scatta anche solo al primo sguardo. Non si tratta dunque di individui che stanno aspettando il momento giusto per avere relazioni per convinzioni sociali, personali, morali o religiose. Al contrario, i demisessuali sentono attrazione solo nel momento in cui incontrano una persona molto affine a loro e, nel momento in cui si rompe questo legame emozionale, sparisce anche l'attrazione fisica.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Che vi riconosciate o meno in questo orientamento sessuale, sappiate che questo non vi cambia come persone, ovviamente, ma forse sapere della sua esistenza (e, magari, ritrovarsi) può aiutare a sentirsi meno soli e a comprendersi, finalmente, nella propria completezza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Emozioni