Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

10 libri di psicologia da mettere in valigia (e riuscire a conoscersi meglio)

Dalle virtù del riposo all'autostima erotica, dall'onore alle gioie (e i dolori) della maternità, ecco i testi di psicologia da portare in vacanza

Ecco 10 libri di psicologia da leggere durante l'estate
Getty Images

Se prima di partire per le vacanze hai la buona abitudine di passare in libreria, ecco una decina di libri di psicologia da leggere sotto l'ombrellone o nelle fresche notti d'estate, per imparare a conoscere meglio te stessa e gli altri e migliorare il tuo benessere psicofisico.

1. Il piacere femminile. Scoprire, sperimentare e vivere la sessualità

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il diritto al piacere femminile è una conquista recente: le donne hanno finalmente introiettato di meritarsi e godersi il piacere. Attraverso un excursus storico e culturale, ma anche fisiologico e psicologico, l'autrice ci guida tra preconcetti, false morali e inibizioni verso l'autostima erotica, la capacità di vivere serenamente e in modo consapevole e responsabile il sesso per trarne tutto il meglio possibile. Da far leggere anche al proprio partner.

Di Ilaria Consolo (Giunti, 2017), 240 pagine, € 16.50.

2. Il piacere maschile, #sessosenzatabù

Il sottotitolo è un invito al mondo maschile a ripensare ai tabù culturali e sociali, quasi dei cliché, attorno alla sessualità, interpretata in modo meccanico, separatamente dalla sfera emotiva e dal vissuto corporeo. L'autore, presidente dell'Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica di Roma, suggerisce spunti ed esercizi per capire meglio le differenze di genere nella sessualità per viverla in modo più intenso e consapevole. Lettura consigliata anche alle donne.

Di Fabrizio Quattrini (Giunti, 2017), 240 pagine, € 16.50.

3. Il potere del riposo. Ottenere di più lavorando di meno

Invito alla riscoperta dell'ozio, del non-fare, del prendersi del tempo come anti-corpo necessario al mantra della iper-attività a tutti i costi. Costi che poi ci tocca pagare in termini di stress e stanchezza, fino al burn-out. Più astuto fermarsi prima, liberare il proprio tempo per trovare il tempo per pensare, il tempo per essere. Per trovare equilibrio. Da una delle maggiori esperte italiane di eco-psicologia.

Di Marcella Danon (Feltrinelli, 2017), 128 pagine, € 12.

4. Coltivare l'intelligenza emotiva. Come educare all'ecologia

Storie di attivisti, educatori e pionieri che tracciano la via verso una nuova sostenibilità educativa, attraverso l'utilizzo dell'empatia per ogni altra forma di vita, della responsabilità delle nostre azioni e all'impiego dell'intelligenza emotiva, sociale ed ecologica che tutti possediamo. Nella convinzione che il benessere si fonda anche in un ritrovato rapporto con la natura. Dallo psicologo americano che che ci ha insegnato l'intelligenza emotiva apprendiamo anche l'intelligenza dell'ecologia.

Di David Goleman (Tlon, 2017), 276 pagine, € 14.90.

5. Che figura. Emozioni e immagine sociale

Fare bella figura, o almeno salvare la faccia... In tempi di selfie sbarazzini, talvolta spregiudicati, sembrano espressioni d'altri tempi, ma è ancora l'amor proprio a giocare un ruolo importante nel nostro equilibrio. L'autore, docente di Scienze cognitive all'Università di Siena, spiega il complesso meccanismo che ci fa stare così male quando la nostra immagine si incrina, indagando emozioni sociali come vergogna, senso del ridicolo, derisioni. Essere credibili ci serve ancora, o più che mai, a raggiungere i nostri scopi.

Di Cristiano Castelfranchi (Il Mulino, 2017), 272 pagine, € 14.

6. Che cosa resta dell'onore. Perché ne abbiamo ancora bisogno

Farsi un'idea - è anche il titolo di questa ottima collana - dell'onore. Ne abbiamo ancora bisogno perché l'onore nasce dalla necessità di «essere riconosciuti», di giocare un ruolo in ogni ambito di relazioni. Da leggere assieme a Che figura (vedi sopra) per rivalutare il concetto di reputazione, quanto mai attuale oggi, anche sul fronte del personal branding, l'ultima frontiera dell'onore che ci giochiamo on line dove scripta manent… per sempre.

Di Francesca Giardini (Il Mulino, 2017), € 11.

7. Ascoltare i bambini. Psicoterapie delle infanzie negate

Cinque storie raccontate in prima persona dai bambini che le hanno vissute. Bambini maltrattati, infelici, in difficoltà, che non vengono mai ascoltati abbastanza, se non in caso di abusi, quando deve interviene la magistratura. Bambini ai quali andrebbe prestato molto più ascolto, indica l'autore, che rivendica il diritto alla psicoterapia ai bambini che soffrono troppo per prevenire i gravi disagi che si presentano poi in età adulta.

Di Luigi Cancrini (Raffaello Cortina, 2017), 336pp, € 26.

8. Se non mi amo non ti amo

Per le persone che amano troppo, invischiate nel mal d'amore, più che nell'amore. Per chi deve superare la dipendenza affettiva e fare il triplo salto dal «né con te né senza di te» al «con te e senza di te». Un manuale di auto-aiuto per risolvere il dilemma dei dilemmi, con testimonianze e indicazioni terapeutiche per imparare a conoscere e scegliere se stessi insieme all'amore. Con tutto quello che ne consegue.

Di Roberto Cavaliere (Franco Angeli, 2017), 192 pagine, €12,99.

9. Tanta gioia nessun piacere. Quando le mamme non si divertono

Qui si rompe un'equazione intoccabile. I figli non portano automaticamente la felicità, e finisce che le mamme (e i papà) non si divertono per niente, anzi, sono sempre più in preda a frustrazioni e stress, come più ricerche stanno mettendo in rilievo. Ecco il bisogno di sfatare facili miti per scovare invece le nuove abilità che serve apprendere per diventare madri e padri felici: dall'ossessione del controllo alla capacità di restituire libertà e accettare che le nostre creature possono/devono essere molto diversi da noi.

Di Jennifer Senior (Rizzoli, 2017), 306 pagine, € 18.

10. Il segreto del figlio. Da Edipo al figlio ritrovato

Un libro colto e intenso che completa una trilogia dedicata da Massimo Recalcati alla famiglia, dopo i volumi dedicati al padre e alla madre. Il segreto del figlio, secondo il celebre psicanalista, è il suo diritto ad un'esistenza unica, distinta e irriducibile a quella dei suoi genitori che «devono avere fede nel segreto incomprensibile del figlio e nel suo splendore». Se le mamme non si divertono, sembra suggerire l'autore, è perché non accettano questo segreto.

Di Massimo Recalcati (Feltrinelli, 2017), 128 pagine, € 15.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Emozioni