Come sono dimagrita con la prima dieta social: Fiorella Loffredo racconta la sua storia

Fiorella Loffredo pesava 114 kg: ha perso molti chili grazie a una dieta che ha postato ogni giorno su Facebook, dove ha ricevuto tanti incoraggiamenti, così ha scritto un libro per spiegare come c'è riuscita

image
Getty Images

In tema di dieta, Fiorella Loffredo le ha provate davvero tutte, perché ha sempre avuto la tendenza a ingrassare. Ma quando è arrivata a 114 kg di peso, è salita su una bilancia e ha detto basta ai chili di troppo. Ma si sa, in questi casi, la buona volontà da sola non basta. Così, per riuscire a superare tentennamenti e tentazioni, ha postato il risultati dei suoi sforzi sulla pagina Facebook (facebook.com/fiorellabasta) in cui racconta giorno per giorno con post e video il percorso per perdere i 40 chili di troppo. I commenti di chi l'ha seguita chilo dopo chilo l'hanno aiutata a non mollare! Da qui è nato il libro #Fiorella Basta. La prima dieta social (Mondadori, pp. 144, euro 14,90). "

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ecco i consigli di Fiorella Loffredo per riuscire a dimagrire (anche grazie al web).

Affidatevi a un esperto

Scegliete con cura un bravo dietologo e fidatevi di lui! In fondo lo paghiamo per risolvere un problema che non siamo stati in grado di sconfiggere da sole.

Fast è meglio

So che molti nutrizionisti consigliano di perdere peso lentamente. Ma questo funziona quando i chili da smaltire si contano sulle dita di una mano. Quando lo sforzo è gravoso, come nel mio caso, si rischia di ritrovarsi dopo due, tre mesi profondamente deluse perché i risultati non sono ancora visibili e diventa più difficile resistere alle tentazioni! Io, per il primo mese di dieta, ho evitato persino la frutta. A colazione mangiavo uno yogurt 0% grassi, per pranzo utilizzavo una base proteica di carne o pesce e della verdura, a cena mangiavo solo verdure cotte. È dura, lo so bene, ma passati i primi dieci giorni di sofferenza ci si abitua e si ha sempre meno fame (naturalmente è un percorso che deve essere deciso e seguito dal medico specialista, non affidatevi mai al fai da te).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Uscite lo stesso

Non mortificatevi troppo, ma trovate un buon compromesso. Per non privarmi delle serate conviviali ho chiesto ai miei amici di scegliere locali dove potessi ordinare almeno un'insalatona.

Seguite la moda

Non trascurate il corpo. Le catene low cost hanno abiti fashion adatti anche alle curvy. Io li personalizzo con gli accessori più trendy: scarpe, borse, collane e foulard.

Chiedete aiuto agli amici

Grazie al blog su Facebook, ho incontrato persone stupende con il mio stesso problema. Sentirmi dire da perfetti sconosciuti: «Forza, ce la puoi fare!» mi regalava un inaspettato senso di benessere.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Diete