Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Dieta Gift: i pro e i contro, cosa mangiare e quanti chili si perdono

I principi su cui si basa la dieta Gift, ideata da Luca e Attilio Speciani

Getty Images

Hai presente il conteggio sistematico delle calorie tipico di molte diete dimagranti? Beh, con la dieta Gift (dove Gift sta per gradualità, individualità, flessibilità e tono, dietagift.it) puoi farne finalmente a meno. Questo sistema alimentare, ideato nel 2004 da Luca Speciani e Attilio Speciani, basa i suoi effetti sull'attività di una regione del cervello, l'ipotalamo, e per questo non si tratta di un regime ipocalorico. Le calorie assunte sono le stesse, ma cibo sano e attività fisica sono i punti cardine: ecco le cose fondamentali da sapere sulla dieta Gift (e se vuoi approfondire, è uscita in libreria la guida aggiornata per applicarne correttamente i concetti base dell'alimentazione di segnale, Guida pratica alla DietaGIFT e all'alimentazione di segnale. Non esistono scoiattoli obesi).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Dieta Gift: le 10 regole
Getty Images

Ci sono dieci regole che scandiscono la dieta Gift: l'abbinamento di proteine e carboidrati, il controllo glicemico, la distribuzione dei pasti (una colazione importante e una cena leggera, con un pranzo medio), massima libertà su frutta e verdure, bisogna controllare le intolleranze, assumere acqua e fibre e masticare lentamente. Inoltre va effettuata attività fisica regolarmente e, importantissimo, bisogna ridurre il cibo spazzatura. Ultima regola, per ottenere il benessere fisico è necessario anche raggiungere un maggiore equilibrio psichico.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Dieta Gift: cibi sì e cibi no
Getty Images

Tra i cibi permessi nella dieta Gift ci sono i cereali integrali, latticini da latte intero, affettati, frutta e verdura preferibilmente di stagione, alimenti proteici come carne, pesce e uova, legumi, miele e marmellate senza zucchero e semi oleosi. Tra gli alimenti vietati invece ci sono bibite e alcolici, farine raffinate, prodotti zuccherati e prodotti con grassi idrogenati.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Dieta Gift ricette: il monopiatto
Getty Images

Il monopiatto della dieta Gift è un suggerimento per riuscire ad assumere la dose consigliata di proteine, carboidrati e fibre. Le proporzioni sono: un terzo di carboidrati complessi come pane, pasta, riso o patate, un terzo di proteine, tra uova, carne, pesce, affettati o formaggi, e il resto verdura o frutta. Per quanto riguarda quest'ultima parte si può anche abbondare.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Dieta Gift esempi: colazione, pranzo, cena
Getty Images

Dieta gift, ecco come funziona a colazione, pranzo e cena: la giornata tipo prevede una colazione sostanziosa, ad esempio con una tazza di latte, un caffè, uno yogurt, un frutto, due fette biscottate con la marmellata e un alimento a contenuto proteico come un uovo o qualche fetta di prosciutto. A pranzo si può invece consumare un monopiatto, e di sera un filetto di pesce accompagnato da verdura, una zuppa di legumi o una porzione di minestrone con riso.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
La Dieta Gift funziona? Le critiche
Getty Images

Tra le critiche rivolte alla dieta Gift - ne troviamo alcune ad esempio sul portale Albanesi.it - la si accusa di adottare regole troppo generiche. Due in particolare sono i punti discussi: l'abbinamento proteine e carboidrati e il controllo dell'indice e carico glicemico dei cibi. Critiche anche sulla distribuzione dei pasti, ad esempio in caso di attività fisica svolta in orario serale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Dieta Gift: il llibro

Tutti i dettagli sulla dieta Gift sono racchiusi nel nuovo libro di Luca Speciani, Guida pratica alla DietaGIFT e all'alimentazione di segnale. Non esistono scoiattoli obesi (Tecniche Nuove, 2016, 278 pp., € 16,90). Si tratta di una specie di aggiornamento del primo testo, scritto dopo anni di esperienza clinica, con tutti gli aggionamenti scientifici e la pratica maturata con colleghi e su pazienti, dosi più precise degli alimenti e un'utilissima parte pratica, curata da Lyda Bottino, con ricette, menu, organizzazione della cucina, lezioni di spesa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Diete