Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Dieta liquida: cosa mangiare per dimagrire e il programma

Scopri come dimagrire e depurarti dalle tossine con la dieta liquida: solo succhi di frutta, centrifugati di verdure, zuppe e funziona davvero!

Se i metodi per dimagrire sono sempre più numerosi e controversi, c'è una cosa su cui tutti i nutrizionisti concordano: per perdere peso (e guadagnare in salute) bisogna consumare molta frutta e verdura, più di quanto facciamo abitualmente.

In teoria basterebbero le famose cinque porzioni al giorno, peccato che la "porzione" sia un dato fluttuante che dipende dal peso individuale, dal grado d'intossicazione dell'organismo e dal luogo/modo in cui una persona vive. Per non sbagliare, segui questa semplice regola: più vegetali mangi, meglio è.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma come si fa a mangiare etti su etti di sedano, spinaci, cavoli e mele? Un trucco c'è: bevendoli! Per questo si chiama dieta liquida! Secondo i dettami del Liquid power, cioè potere liquido, il regime dietetico più in voga del momento, che ha già conquistato celeb del calibro di Kate Middleton, Gwyneth Paltrow, Jennifer Aniston, Drew Barrymore, Sarah Jessica Parker.

Dieta liquida: il benessere nel bicchiere

Evoluzione della dieta Juicing, che prevede frutta e verdura crude e spremute in abbondanza, il Liquid power, di origine orientale, è un'alimentazione a base di centrifugati e frullati freschi da consumare da uno a 21 giorni al mese, a seconda di quanti sono i chili da perdere (o di quante rughe e tossine si vogliono eliminare). Senza patire la fame.

L'ultimo regime dietetico basato su questa filosofia è made in Thailandia, si chiama Pura Organic, propone moltissimi "beveroni" biologici pronti ed è modulato su cinque esigenze:dimagrire, reidratare, ringiovanire la pelle, ritrovare energia, depurare l'organismo per predisporlo a un miglioramento generale. La promessa del metodo è che, pur nutrendosi per uno o più giorni alla settimana di soli succhi vegetali, non si patisce la fame. A patto, appunto, di scolarsi 330 ml di "beverone" ogni tre ore per un totale di sette volte al giorno.

In un bicchiere di succo ci sono 500-600 grammi di vegetali, quindi si arriva a consumare l'equivalente di 3,5-4,2 kg di frutta e verdura al giorno. Un beneficio enorme anche in termini di "disinquinamento" dell'organismo: mangiando cibi solidi e prodotti industrialmente, si ingeriscono in media sei-sette kg di additivi chimici l'anno, mentre assumendo succhi e frullati bio si sostituisce parte del "menù di sintesi", assunto involontariamente, con prodotti naturali.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Gli indispensabili per seguire correttamente la dieta liquida

Per assicurare il giusto apporto nutritivo, ogni "beverone" deve contenere frutta e verdura in abbinamento a fonti di proteine e grassi ad azione saziante ed antinfiammatoria. Ecco gli ingredienti base, da mixare a seconda delle proprie esigenze.

  • Verdure a foglia verde, come spinaci, cavoli, rucola, sedano, cicoria, radicchi: sono ricchissimi di clorofilla (depurativa e antiossidante), vitamine (C, K, E, B9) e apportano minerali preziosi come il ferro.
  • Ortaggi di colore rosso, arancione e giallo, come pomodoro, carote, zucca, peperoni: sono una fonte privilegiata di carotenoidi (dal betacarotene al licopene) che combattono l'ossidazione cellulare.
  • Verdure di colore rosso scuro, blu e viola, quali melanzane, barbabietole, ravanelli: apportano antocianine e proantocianidine con potente azione antiossidante.
  • Tutta la frutta di stagione, perché fornisce zuccheri "buoni", che diminuiscono la voglia di cibi grassi e calorici, creando al tempo stesso uno scudo antiaging grazie a vitamina C, polifenoli e bioflavonoidi in abbinamento a potassio, ferro, calcio.
  • Frutta secca, come mandorle, noci, nocciole, anacardi, pistacchi, e semi oleosi (sesamo, zucca, lino e girasole). Oltre a essere una fonte di minerali importanti per l'equilibrio metabolico (calcio, zinco, rame, ferro, selenio, magnesio, potassio), forniscono proteine facilmente assimilabili e acidi grassi essenziali (omega3 e omega6).

    Il programma della dieta liquida: consigli utili

    La dieta liquida è duttile: si può modulare scegliendo tra frullati e centrifugati in base alle proprie esigenze. Basta che tu segua questi consigli.

    Per ottenere un effetto dimagrante, meglio i frullati, che sono ricchi di fibra e quindi riducono l'assorbimento degli zuccheri e dei grassi nell'intestino.

    Se l'obiettivo è solo sgonfiare la silhouette e illuminare la pelle, privilegia i centrifugati e sostituiscili alla prima colazione, all'aperitivo e agli spuntini.

    Per diminuire di peso, non devi saltare i pasti, ma sostituirne uno o due al giorno con un "beverone".

    Se non sei costante, mangia come vuoi, ma un giorno alla settimana assumi solo frullati/centrifugati e, il giorno successivo, alterna un pasto a base di frullato a un pasto leggero (per esempio, riso bollito e verdure).

    Pubblicità - Continua a leggere di seguito
    Altri da Diete