Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Carboidrati, ecco quali mangiare per perdere peso

Eliminare i carboidrati per dimagrire? Niente di più sbagliato, devi solo scegliere i carboidrati giusti da inserire nella tua dieta: dall'orzo alla pasta integrale fino alla quinoa, ecco quali mettere nel piatto

Per anni ci hanno detto che se si vuole perdere peso bisogna eliminare i carboidrati. Ma le cose non stanno proprio così. Per dimagrire, infatti, non occorre fare a meno dei carboidrati, anzi, può essere controproducente eliminarli. Certo, bisogna mangiare quelli giusti: ecco quali sono i carboidrati che aiutano a dimagrire e perché e come inserirli nella dieta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Orzo

L'orzo è uno dei super cibi più antichi del mondo. Una ricerca suggerisce che mangiare cibi ricche di fibre a base di orzo – anche per un breve periodo – può stimolare quegli ormoni dell'intestino che aiutano a regolare l'appetito e il metabolismo. In altre parole, si è sazie più a lungo. Prova ad assumere prodotti da forno che contengono orzo oppure ad aggiungerlo a insalate e zuppe.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pane integrale

I cereali integrali – e sì, anche il pane integrale – sono magici per il giro vita. In uno studio della Pennsylvania State University sono state tenute sotto controllo persone che hanno seguito una dieta a base di cereali integrali per 12 settimane e si è notato che hanno perso significativamente più grasso nella zona della pancia rispetto a coloro che si sono nutrite di cereali lavorati. Mangiare regolarmente cereali integrali prolunga la vita e, secondo i ricercatori di Harvard, protegge anche da malattie cardiache. 

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Ceci

Uno studio canadese ha scoperto che mangiare legumi come ceci, fagioli, piselli e lenticchie può prevenire la voglia di abbuffarsi e, pertanto, aiutare a mantenere il peso sotto controllo. Per uno snack soddisfacente, mescola dei ceci con dell'olio d'oliva e delle spezie e poi passali al forno a 180 gradi per 30 minuti: a consigliarlo è Shira Lenchewski, dietologa di Los Angeles.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pere

Uno studio pubblicato sugli Annals of Internal Medicine ha scoperto che gli adulti che hanno mangiato almeno 30 grammi di fibre ogni giorno, hanno perso un paio di chili in un anno, senza fare ulteriori modifiche alla propria dieta. Una pera media apporta 6 grammi di fibre, più della maggior parte della frutta, mele incluse.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Quinoa

La quinoa è un potente pseudo cereale che contiene quasi il doppio di fibra dei suoi simili. Ma è anche una fonte proteica completa di tutti i 9 aminoacidi essenziali, il che vuol dire che può fornire al tuo corpo tutto ciò di cui ha bisogno per costruire i muscoli senza assumere grassi saturi, come una bistecca, per esempio.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Popcorn

Ogni manciata di popcorn è ricca di cereali integrali e fibre. In uno studio, alcuni volontari hanno assunto meno calorie e hanno riferito di sentirsi più soddisfatti quando facevano spuntini a base di popcorn rispetto a quando prendevano patatine fritte.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Fagioli neri

Sono ricchi di fibre solubili, che riducono il grasso viscerale che, come è noto, fa crescere il giro vita e aumentare i rischi di malattie cardiache, diabete come anche alcuni tipi di tumore.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Patate dolci

Ognuno di questi gustosi ortaggi contiene 27 grammi di carboidrati, ma non lasciatevi scoraggiare. È stato dimostrato che aumentano i livelli di adiponectina, che aiuta a regolare lo zucchero nel sangue, e fa sì che il metabolismo funzioni meglio. Le patate dolci sono prive di grassi e hanno meno sodio rispetto a quelle bianche.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pasta integrale

La pasta potrebbe sembrare off limits, ma si è visto che la pasta integrale contribuisce ad avere una più bassa massa corporea, almeno fino a quando è inserita in una tradizionale dieta mediterranea, con alimenti di origine vegetale e grassi sani. Prova una porzione (80 grammi) di tagliatelle integrali , condite con un olio extravergine d'oliva e verdure.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Piselli verdi

Dovresti mangiarli. Un etto di piselli fornisce circa 4 grammi di proteine e fibre; inoltre questo legume è un'ottima fonte di zinco, che si è visto essere collegato alla leptina che regola il senso di sazietà.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Avena

La farina d'avena ha diverse virtù. I complessi carboidrati dell'avena saziano molto e quindi si è meno propense a eccedere dopo averne mangiato. L'importante è evitare la farina d'avena istantanea con dolcificanti aggiunti, consiglia Lenchewski; per regolarne il sapore puoi usare cannella, burro di mandorle o anche un cucchiaino di zucchero di cocco.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Diete