Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Ecco come non ingrassare a Natale

A Natale si può peccare di gola con conseguenze minime sulla linea: abbiamo chiesto ad alcuni nutrizionisti come riuscirci, ecco i loro consigli per concedersi i peccati di gola e restare magre

come-non-ingrassare-a-natale
Getty Images

C'è così tanto amore per il Natale: il cenone, i dolci, il torrone (hai notato che si parla solo di cibo?). Ma tutto questo amore potrebbe fartela pagare cara in termini di linea. Naturalmente, un pasto non rovinerà tutti i traguardi che hai faticosamente conquistato, ma è bene sapere quali trucchi usare per evitare di mettere su troppo peso a Natale e nei giorni festivi in genere. Abbiamo chiesto a Despina Hyde, dietologa presso l'Università di New York, e a Maria Elena Rodriguez, dietologa ed esperta di problemi del diabete presso il Mount Sinai Medical Centre, i consigli pratici per peccare di gola senza rovinare la linea o mettere su chili di troppo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il giorno X

«Solitamente consiglio alle persone di iniziare la giornata con qualche esercizio, in modo da bruciare qualche caloria già prima di sedersi a tavola per il grande pasto», afferma Hyde. Puoi fare una camminata veloce, una corsa o anche andare in palestra come qualunque altro giorno. Per Hyde è una buona idea indossare anche abiti fascianti alla tavola di Natale: «È un modo per ricordarti che hai mangiato abbastanza e non è il caso di eccedere». Se poi devi cucinare tutto il giorno, un consiglio è quello di masticare una gomma, per non essere tentata dallo stare sempre a spizzicare.

Il pasto

Non devi mangiare solo cavolini di Bruxelles ed evitare le patate arrosto. Dove sarebbe il divertimento? Sii moderata durante il pasto e ricorda che l'idratazione è fondamentale. «Soprattutto se hai bevuto alcol è bene prevenire la disidratazione, tra le principali cause di sbornia. Regola generale è quella di bere almeno un bicchiere d'acqua per ogni bevanda alcolica», sostiene Rodriguez. Bere acqua, inoltre, può aiutarti a eliminare più facilmente grassi e zuccheri dal corpo. Puoi anche provare una tisana senza caffeina (come la menta piperita, che, tra l'altro, aiuta la digestione), ma nulla batte l'acqua.

Dopo aver mangiato

Quando sei sazia, alzati e allontanati dal tavolo senza indugiare sul cibo, per quanto buono possa sembrarti. Hyde suggerisce di offrirti per lavare i piatti o fare qualche pulizia, per muoverti un pochino (e sembrare anche una graditissima ospite). Se soffri di diabete, muovendoti abbassi un po' la glicemia, sostiene Rodriguez. E con tutto quel cibo in più? «Lascia che siano i padroni di casa a preoccuparsene», consiglia. «E se la padrona di casa sei tu, allora prepara dei cestini con gli avanzi per ogni ospite».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Il mattino dopo

Non controllare la bilancia appena sveglia. I liquidi assunti e la ritenzione idrica possono fornirti una misura errata dopo un pasto abbondante. Inizia la giornata con una prima colazione proteica e ricca di fibre. Secondo Hyde la colazione ideale per il giorno dopo le feste è con proteine come uova, yogurt, ricotta o con un mix di verdure in foglia e carboidrati buoni. Questo manterrà costante il livello di zucchero nel sangue, come anche fare piccoli pasti ogni 3 o 4 ore. «Fai diversi pasti ipocalorici nel week end. La verdura deve essere il piatto principale come anche assumere piccole porzioni di carni magre e cereali integrali», consiglia Rodriguez.

Continua a sorseggiare acqua per tutto il giorno e, se ti senti gonfia, prova a mangiare asparagi o ananas, che possono aiutare ad appiattire la pancia. Entrambe le dietologhe concordano con il fatto non c'è nulla di buono nel sentirsi in colpa o essere sconvolte dopo un pasto abbondante. «Il trucco è quello di riconoscere e accettare che si può aver esagerato con i dolci, l'alcol e i grassi, e tornare a mangiare sano», chiosa Rodriguez. La cena o il pranzo di Natale è solo un pasto esagerato tra le tante opportunità di mangiare in maniera sana: prendi questo giorno con relax e sii tranquilla, ma poi torna in carreggiata.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Diete