Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

"Spiegatemi come certa gente riesce a eliminare il cibo confezionato dalla dieta": 5 consigli molto utili

I cibi processati sono onnipresenti nelle nostre case e non vanno bene per la salute: come eliminarli una volta per tutte?

Se si vuole mangiare meglio bisogna eliminare i cibi conservati dalla propria dieta. Punto. Facile a dirsi, un po' più difficile a farsi. Partiamo con ordine: cosa sono i cibi processati o industriali? Sono gli alimenti destinati alla produzione di massa, prodotti industrialmente, con una data di scadenza molto lunga e con additivi che li emulsionano, cioè evitano che la parte grassa e quella acquosa si separino. In pratica, la maggior parte degli alimenti che ci sono nei supermercati sono processati. Non solo: quasi tutti gli spot presentano alimenti processati e se si mangia fuori casa sono quelli gli alimenti che ci si ritrova sulla tavola. Quindi, che fare? Come eliminarli dalla dieta se, di fatto, sono onnipresenti? Ecco qualche consiglio pratico

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Comincia dalle bibite

Bibite zuccherate e bevande alcoliche sono così frequenti nel nostro stile alimentare che quasi non ci si fa più caso. E questo è un errore perché sono una grande zavorra per la nostra alimentazione. Pertanto, un primo passo per eliminare i cibi processati dalla tavola è quello di ridurre tutte queste bevande e optare per la chiara, dolce e fresca acqua, per citare una celebre poesia di Petrarca, magari insaporita con qualche goccia di limone o altra frutta fresca, per esempio.

Si tratta di un cammino lento e graduale, soprattutto se sei una bevitrice abituale di questo tipo di bevande: puoi cominciare assumendo una sola bibita zuccherata o alcolica al giorno, per poi fare un giorno sì e uno no e via via fino a toglierle del tutto.

La pubblicità non fa altro che proporci cibi processati proponendoli come saporiti, veloci da preparare e buoni da consumare: ma non è affatto vero!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Snack salutari

Lo sappiamo bene: patatine fritte, biscottini, popcorn, caramelline e via dicendo sono ricchi di sale, zuccheri, grassi e insaporitori che li rendono molto appetibili, motivo per cui staccarsene può essere molto difficile. Un'alternativa? Frutta secca cruda: anacardi, mandorle, noci, semi di zucca, di lino. Provaci: se lo fanno anche le top model un motivo ci sarà, no?

Frutta, vegetali e ortaggi

Qui le cose sono lampanti: mangiare frutta, vegetali e ortaggi freschi fa senza dubbio bene. Meglio un buon frutto che un succo di frutta, per esempio, o di un gelato. Come anche meglio un bel piatto di verdura fresca cotta al momento che non qualcosa di precotto e surgelato. E come snack un'insalata.

Tuttavia ci si può stancare tanto della frutta quanto della verdura, per questo è fondamentale mangiare solo prodotti di stagione. Procurati un buon calendario stagionale così sai cosa mangiare e cosa no; anche avere un fruttivendolo di fiducia è di grande aiuto.

Anche tu passi tanto tempo al bancone surgelati dei supermercati? Lo sai che quelli sono tutti cibi industriali, vero?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Cucina a casa

Tutti i piatti pronti sono alimenti processati. Motivo per cui non usarli e cucina tu gli ingredienti freschi. Sinceramente, la scusa del tempo non vale: ci vogliono più o meno gli stessi minuti per cuocere un piatto congelato che per preparare un filetto alla piastra con verdure al vapore. Solo che questi ultimi sono sani, i primi… vai a sapere.

E un'altra cosa: fai attenzione a sughi e condimenti. Sì, sono comodi quelli pronti, è innegabile, ma sono, appunti pronti, cioè industriali e quindi processati.

La lista della spesa

Può sembrare una stupidaggine, ma fare una buona lista della spesa è già metà del processo di cambiamento. Se non hai in casa alcuni prodotti non li mangerai, giusto? Acquista cibi sani e mangerai in maniera salutare.

C'è di più: cambia il modo di fare la spesa. Compra il pesce in pescheria, la frutta dal fruttivendolo, carne in macelleria. Perché? Se compri questi ingredienti al supermercato, non prenderai solo queste cose, ma anche tutto il resto, il che vuol dire diversi prodotti processati. Dal fruttivendolo, invece, trovi frutta e verdura e basta. Sì, potrai trovare anche qualche succo zuccherato, ma non è il prodotto principale che vende, come invece fanno i super che hanno intere pareti ammiccanti di questi tipi di prodotti.

Concludendo: difficile, ma non impossibile

L'abbiamo detto sopra e lo ripetiamo: eliminare gli alimenti processati dalla dieta è difficile, ma non impossibile. La chiave sta tutta nel tuo modo di porti: non devi pensare a una dieta (che spesso è sinonimo di privazioni), ma a un cambiamento delle tue abitudini alimentari. Ti prendi cura di te stessa mangiando alimenti naturali. Ti pare poco?

Foto di Caitlyn Hastings su Unsplash

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Diete