Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

3 diete veloci ed efficaci per perdere peso in 3 giorni

Perdere peso in soli tre giorni, prediligendo gli alimenti sani e senza soffrire la fame? Si può!

Getty Images

Ci siamo! L'estate è arrivata e noi ci ritroviamo, come ogni anno, a dover perdere peso in poco tempo. Quei rotolini che non avevamo preventivato di avere rovinano la prova costume e non possiamo permetterci ancora il nostro vestitino preferito, quello che con l'abbronzatura ci sta così bene. Nonostante ciò, però, non tutto è perduto: con vero spirito eroico, siamo pronte ad affrontare rigide diete dimagranti, intensi e faticosi percorsi fitness, ci informiamo approfonditamente sull'ultima dieta bruciagrassi e detossificante uscita nel panorama wellness, cimentandoci alla ricerca delle diete veloci ed efficaci.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Determinate e pronte a perdere in fretta quei pochi chili che ci allontanano dal nostro obiettivo, scandagliamo le proprietà nutrizionali degli alimenti per trovare i cibi adatti al dimagrimento.

Facciamo chiarezza: esiste una dieta per dimagrire velocemente?

Nonostante la motivazione, qualche dubbio ci assale: quanta fatica che ci aspetta! Spesso, infatti, ci siamo chieste se per perdere peso in modo rapido bisogna necessariamente seguire diete così rigide e mortificanti, che condizionano pesantemente la nostra vita sociale e che, in verità, lasciano anche un senso di frustrazione non indifferente.

Una dieta equilibrata per dimagrire

In realtà, i metodi per perdere peso in poco tempo sono molteplici e non è impossibile dimagrire rapidamente, tuttavia parliamo di condizioni nelle quali i chili in più sono pochi e principalmente dovuti a una forte ritenzione di liquidi, magari causata da un'alimentazione irregolare. Quello che rimane da capire è se parliamo di diete efficaci, che ci consentano realmente anche di mantenere nel tempo il risultato faticosamente raggiunto. Il dubbio infatti, è da sempre uno: è possibile seguire una dieta equilibrata dal punto di vista nutrizionale ma che consenta anche di dimagrire velocemente?

La dieta dei tre giorni

Nel vasto panorama di diete famose e non dettate dalla moda e dalle tendenze (basti bensare alla dieta Dukan, quella del riso, la dieta dell'anguria, ecc.) può essere utile uno schema di dieta detox pensato per dimagrire in poco tempo: essa si basa su una fase di attacco della durata di tre giorni, in cui si attua una iniziale restrizione calorica con l'assunzione prevalentemente di proteine (animali e vegetali) e una piccola quota di grassi, mentre i carboidrati verranno introdotti solo nella seconda fase e in modo graduale.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

L'effetto detossificante è garantito dalla grande quantità di acqua che è necessario assumere, si parla infatti di almeno due litri, i quali assicureranno una effetto disintossicante e altamente drenante, con benefici sia a livello circolatorio, sia per l'antiestetica buccia d'arancia tipica della cellulite.

Cosa non mangiare per dimagrire

Per dimagrire in modo rapido i cibi da evitare in questi primi tre giorni della fase di attacco sono, principalmente, tutti quelli che possono dare origine a fenomeni fermentanti nell'intestino:

1. Pasta, pane, riso, crackers, grissini, crostini, toast, ecc.

2. Legumi

3. Zucchero raffinato o di canna

4. Latte e latticini (yogurt e formaggi)

5. Uova

L'intestino, infatti, durante la digestione è deputato all'assimilazione delle sostanze nutritive ma anche al fenomeno della fermentazione. Essa è dovuta alla presenza di batteri, che rappresentano il cosiddetto microbiota intestinale, con i quali abbiamo un rapporto di simbiosi mutualistica, ossia c'è uno scambio equo: loro utilizzano i nostri prodotti di scarto della digestione e rilasciano molecole (come per esempio la vitamina K) che noi non potremmo produrre.

Un equilibrio mancato

Tuttavia, può accadere che la flora batterica subisca modificazioni a causa di molteplici cause, come stress, alimentazione irregolare o infezioni virali e, di conseguenza, cominci a liberare eccessive quantità di gas che causano solo gonfiore e malessere al nostro corpo.

In una dieta pensata per dimagrire rapidamente, è necessario sistemare il prima possibile un intestino che non funziona a dovere. Tuttavia, non sempre questo è possibile, infatti se ci sono problematiche più serie come ad esempio si soffre di gastrite o colon irritabile, sarà necessario unire una terapia farmacologica a una corretta alimentazione e i tempi possono essere più lunghi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Quando è possibile dimagrire velocemente?

Tuttavia, molte volte una decisa correzione del proprio stile alimentare può aiutare a migliorare quel senso di gonfiore e di malessere che ci accompagna, dando risultati insperati già dai primi giorni di dieta.

Cibi per perdere peso

Se all'inizio occorrerà fare particolare attenzione a certe categorie di alimenti, via libera, invece, alla verdura, soprattutto se cruda e a fonti proteiche animali, come carne o pesce, ma anche vegetali, come seitan o tofu.

Particolarmente indicati possono essere i centrifugati di verdura o gli infusi e le tisane, che aiuteranno l'apparato digerente a lavorare meglio.

Getty Images

Una giornata tipo della fase di attacco può essere così composta:

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Colazione

Centrifugato di sedano, carota e cetrioli

7 Mandorle

Pranzo

Petto di pollo con Curry

Insalata mista con 1 Arancia a spicchi, Olive nere e Ravanelli

Spuntino

Finocchi crudi

Cena

Orata al forno

Spinaci

Come condimenti meglio preferire l'olio extravergine di oliva e se si usano semi oleosi per condire le insalate, bisogna tenerne conto riducendo la quantità di olio.

Diete alternative

Un'altra alternativa per dimagrire velocemente è quella di cui si è parlato molto negli ultimi mesi: la dieta del digiuno. Anche il digiuno, ormai, è stato sdoganato come possibile portatore di benefici per il corpo, a patto che venga eseguito correttamente e sotto supervisione di personale esperto.

Infatti la dieta del digiuno prevedere un giorno a settimana in cui ci si concede solo due litri di acqua e non si tocca alcun alimento.

Questo comporta una sorta di shock metabolico per il corpo che così dà fondo alle proprie riserve di glicogeno e comincia a carburare nuovamente.

L'importante è che nei giorni successivi si torni a mangiare gradualmente, cominciano a introdurre proteine e grassi, quindi carne, pesce e verdure e solo alla fine tornare ad altre fonti energetiche come legumi, carboidrati semplici e complessi e quindi frutta, pasta e pane.

Il tutto deve concludersi nell'arco di una settimana e da quel momento comincia un mantenimento equilibrato, con la presenza di tutte le categorie alimentari.

Una dieta velocissima, una terapia d'urto che può servire a depurarsi da giorni di bagordi ma che, come tutti i cambiamenti alimentari, deve essere usata con cognizione di causa.

Le diete veloci hanno, infatti, il problema che gli effetti raggiunti non durano mai a lungo ed è sempre troppo semplice riacquistare i chili persi.

Il benessere attraverso l'alimentazione

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

A tal fine, la dieta che scientificamente assicura un effetto finale stabile e duraturo nel tempo è il modello di dieta Mediterranea, la quale nel 2010 è stata anche dichiarata Patrimonio Immateriale dell'Unesco.

Cereali integrali non raffinati (grano saraceno, riso, orzo, segale, quinoa, ecc.), frutta e verdura di stagione, poca carne e pesce, il giusto quantitativo di fibra, condimenti basati su semi e sull'olio extravergine di oliva. Questi sono i cardini della dieta messa a punto dal biologo Ancel Keys a partire dagli anni '50 e che, ad oggi, è un modello dietetico che consente di mantenere un peso stabile ma, soprattutto, si dimostra efficace anche nella prevenzione di parecchie patologie.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Da non dimenticare

È vero quindi che la prova costume incombe e abbiamo bisogno di un intervento dell'ultimo momento ma ricordiamoci di utilizzare il cibo come arma preziosa per amarci e gratificarci. Di conseguenza impegnamoci per manetere più controllo e stabilità durante l'anno, invece che affannarci in corse all'ultimo secondo che il più delle volte ci creano solo stress e ansia, questi saranno gli elementi che ci consentiranno di sfoggiare i costumi e gli abiti che preferiamo, garantendo l'aspetto più importante del percorso: sentirci bene con noi stesse.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Speciale estate