Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Anche la dieta è social: come dimagrire condividendo gli obiettivi su Facebook

Il nuovo libro Dieta social offre ottimi consigli per perdere peso, gustose ricette super slim e la possibilità di iscriversi al loro gruppo Facebook: così sarà più facile non mollare alla prima difficoltà!

Igor Miske / Unsplash.com

Avete già fatto dei tentativi di perdere peso, ma dopo qualche settimana vi siete scoraggiati e avete smesso? O avete raggiunto il peso forma, ma siete ingrassati di nuovo in poco tempo? Provate la dieta social.

Perché scegliere questa dieta

Non garantisce miracoli, ma un lento e graduale smaltimento dei chili di troppo. E vi aiuta a non mollare, perché oltre ai consigli che trovate sul libro (Stefania De Napoli, Pierluigi Rossi, Dieta social, Mondadori, pp.352, euro 22,90) vi offre tante ricette gustose e la possibilità di entrare nel loro gruppo Facebook e di condividere dubbi e tentazioni con gli altri utenti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Photo by Alan KO/Unsplash.com

Come funziona

La dieta combatte i grandi nemici dell’epoca moderna: sali, zuccheri e grassi. Ne mangiamo troppi, a volte senza nemmeno accorgercene. Invece dovremmo aumentare l’apporto di frutta, verdura, frutta secca e legumi. Per colazione si dovrebbero scegliere piatti proteici, per aumentare il senso di sazietà ed evitare gli attacchi di fame a metà mattina. E se vogliamo il caffè, ricordiamoci di non prenderlo mai a stomaco vuoto.

Courtesy photo

A pranzo si dovrebbe iniziare con un bel piatto di insalata, così si controlla glicemia (e si produce meno insulina) e colesterolo. Va tritata bene, per favorire la digestione gastrica. In ogni caso si deve seguire la stagionalità, per ottenere il massimo da ogni alimento. Poi si continua con un piatto unico, alternando quelli a base proteica con quelli glucidici e dando ampio spazio ai legumi. E per concludere un po’ di verdura cotta nella pentola a pressione, a vapore o nel wok per non rischiare di perdere vitamine e minerali. A tutto questo si può abbinare anche del pane di segale.
La frutta invece è un ottimo spezza fame e va consumata sempre fuori dai pasti, per non aumentare troppo l’indice glicemico. È perfetta come spuntino a metà mattina o nel pomeriggio, anche sotto forma di centrifugato.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ed ecco altri due preziosi consigli del libro. Sostituite almeno in parte i condimenti con le spezie: pepe, cannella, zenzero o coriandolo. E per finire leggiamo con cura la lista degli ingredienti di tutto quello che mangiamo: ci sono molti zuccheri, grassi e sali nascosti nei cibi del supermercato: noi li assumiamo senza nemmeno rendercene conto.

Dieta social menu: Bulgur con salsa di limone e piselli

Ecco una ricetta super, oltre che easy, tratta dal libro.

Courtesy photo

Ingredienti

120 g di bulgur (grano spezzato)
120 g di piselli freschi
2 cucchiai di mais
Prezzemolo
Limone
1 cipollato rosso di tropea
Olio extravergine d’oliva
Sale e pepe

Preparazione (30 minuti)

Metti il bulgur a bollire in una pentola con il doppio del suo peso di acqua. Togli dal fuoco quando avrà assorbito tutta l’acqua.

Prepara un’emulsione con un giro di olio, il succo di un limone, il cipollotto tritato, sale e una manciata di pepe. Mescola e versa il tutto sul bulgur. Lascia riposare per mezz’ora.

Nel frattempo sbollenta i piselli per circa 20 minuti dal bollore, quindi scolali e uniscili al bulgur con il mais. Mescola e tieni in frigo fino al momento di portare in tavola. Servi accompagnato con il prezzemolo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Diete