Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Autoabbronzante: 5 soluzioni cancella-macchia che funzionano

I segreti per eliminarlo subito (se avete fatto danni) e per rimetterlo nel modo giusto, scongiurando strisce, macchie, stesura poco uniforme

Finalmente il sole! Si parte per il week end, ma la pelle è ancora flaccida e bianchiccia. La soluzione per ottenere una tintarella doc in pochi minuti è l'autoabbronzante.

Ma attenzione, il desiderio di vedere la pelle subito abbronzata può giocare brutti scherzi e indurre a tralasciare le poche e semplici regole da seguire per una corretta applicazione del self tan.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

La buona notizia è che, se avete fatto danni, ci sono soluzioni 'cancella macchia' che funzionano davvero! Eccole.

Succo di limone

Il succo di limone, si sa, schiarisce e può alleggerire anche i segni di autoabbronzante indesiderati. Prendete un quarto di un limone e spremetene il succo su un batuffolo di cotone. Strofinate delicatamente il batuffolo sulle striature, lasciate agire e poi sciacquate con acqua fresca.

Bicarbonato

Se le macchie sono particolarmente ostinate, mescolare due cucchiaini di succo di limone con uno di bicarbonato di sodio (esfoliante naturale) per creare una pastella: strofinate il composto sulle zone da smacchiare e poi sciacquate con acqua.

Olio baby

L'autoabbronzante 'abbronza' perché le cellule dello strato corneo della pelle reagiscono al diidrossiacetone (cuore delle formule self tan) scurendosi. Per eliminarle, e con loro il colore ottenuto con l'autoabbronzante, ammorbiditele: spalmate la pelle con una dose abbondante di olio per il corpo (no olio secco), lasciate agire un'oretta e poi immergetevi in una vasca con acqua calda e 10 cucchiai di bicarbonato di sodio per 20 minuti. Dopo, fate un gommage leggero con una spugna da scrub o un esfoliante cosmetico.

Self tan remover

In vacanza, portate con voi un prodotto specifico per rimuovere l'autoabbronzante (in vendita nelle migliori profumerie). Un nome? La spugnetta Bronze Buffer Self-Tan Remover (su sephora.com) che, grazie alla sua forma a stella, è ideale per rimuovere l'eccesso di colore anche in zone difficili come caviglie, gomiti, ginocchia e dita di mani e piedi.

E ora, riapplicate!

Tolte le macchie, potete stendere di nuovo il self tan. Non abbiate fretta, per fare un lavoro ben fatto servono un paio d'ore, se non le avete, rimandate.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Fate un gommage.

2. Asciugatevi bene.

3. Stendete rapidamente il self tan sul corpo con le mani (potete proteggerle con guanti di lattice), prima pancia e schiena, poi gambe e braccia, facendo attenzione a sfumare bene intorno a gomiti, caviglie, ginocchia e piedi.

4. Su viso e collo applicate un'autoabbronzante specifico arricchito con attivi anti age.

5. Lavate bene i palmi delle mani con il sapone.

6. Fate attenzione a non schizzarvi con l'acqua, non sedetevi, non appoggiatevi per 15 minuti. 

7. Aspettate a rivestirvi per almeno 30 minuti o fino a quando il prodotto non sarà asciutto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Summer beauty