Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Cosa significa essere sapiosexual e perché è la caratteristica più eccitante di sempre?

L'attrazione mentale è sempre molto importante in una relazione, ma per una persona sapiosessuale lo è ancora di più

Camilla Cordeiro / Unsplash.com

Sicuramente ci hai pensato qualche volta mentre guardavi in tv The Big Bang Theory, la serie che ha contribuito a sdoganare a livello mainstream la cultura nerd/geek e la passione per le materie scientifiche come la fisica e la matematica: si dice spesso che per costruire una relazione stabile ci vuole un elemento molto al di là della semplice attrazione fisica e, come confermano anche le coppie che stanno insieme da molti anni, per una storia duratura è fondamentale avere anche un'ottima intesa mentale con il partner perché attrazione fisica e mentale vanno di pari passo. Ma esiste una particolare categoria di persone che va ben oltre questo concetto: sono particolarmente attratte dall'intelligenza, che scatena in loro un'incredibile eccitazione mentale e non solo. Hai mai sentito parlare di sapiosexual?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Sapiosexual significato

Il significato di sapiosexual, termine coniato per la prima volta nel 1998, che si è diffuso notevolmente negli ultimi anni, è molto semplice: per una persona sapiosessuale la carica erotica di un individuo è strettamente collegata alla sua intelligenza. Quindi, semplificando in modo estremo: se incontrando un uomo o una donna particolarmente intelligenti (metti caso, l'Alberto Angela o la Geena Davis della situazione) si viene prima attratti e poi travolti da una serie di inaspettati pensieri erotici, allora si è senza ombra di dubbio sapiosessuali. Anche se il nome è di fatto un neologismo si tratta di una questione dibattuta praticamente da sempre: a livello evolutivo sia gli uomini che le donne sono sempre stati molto attratti dall'intelligenza, per una questione di sopravvivenza della specie prima e di maggiore sicurezza poi. Ma secondo alcuni l'identificazione della sapiosessualità come orientamento sessuale vero e proprio può nascondere numerose problematiche.

Ovvero: definirsi sapiosessuali potrebbe essere una forma di snobismo nei confronti di chi non ha potuto (o voluto) studiare? Secondariamente: l'intelligenza è soltanto una questione di titoli di studio, di QI (che deve essere intorno ai 120 punti come sostiene una recente ricerca australiana), di ricordare date e saper enunciare a memoria e in ordine tutti gli elementi della tavola periodica, oppure intendiamo tutte le esperienze maturate nel corso della vita indipendentemente dal percorso scolastico? Inoltre quando parliamo di sapiosessualità dobbiamo intendiere il coinvolgimento mentale sia da parte di donne che da parte di uomini, nei confronti di altre donne e altri uomini, perché sostenere che gli uomini si basino sempre nella scelta del/la partner esclusivamente o in gran parte sull'aspetto fisico mentre le donne no è un concetto oltre che sessista estremamente riduttivo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Come incontrare persone sapiosexual

Una volta appurata, al di là delle questioni etiche, l'esistenza e le caratteristiche dei sapiosessuali, se ci si riconosce in queste descrizioni, esiste un sapiosexual Tinder, o meglio, dove si possono incontrare online altre persone sapiosessuali (o persone intelligenti che possano attrarre i sapiosessuali)? Nel 2014 la famosa app per incontri OkCupid ha ampliato la lista sugli orientamenti sessuali inserendo oltre a queer, asessuale e altri anche sapiosessuale, ma per chi volesse qualcosa di più concreto è stata creata Sapio, un'app ad hoc che dovrebbe, e il condizionale è d'obbligo, riuscire a mettere in contatto le persone che sono alla ricerca di incontri "meno superficiali". Per accedervi e per iniziare a chattare basta fare un test preliminare e il più è fatto. Ma i dubbi restano anche perché, come spiega ironicamente un utente su Reddit, rispondendo ad una persona che ha posto proprio la domanda iniziale, un social per i sapiosessuali esiste già: si chiama vita reale. L'ebbrezza di una chiacchierata dal vivo, davanti ad un caffè come si faceva ai vecchi tempi (con il barista che vi guarda malissimo perché solo quello avete ordinato e siete lì seduti da quasi 3 ore, storie di vita vissuta ndr.), è e resterà sempre un'esperienza impagabile. E magari le etichette, che già ci ingabbiano abbastanza ogni giorno, lasciamole a casa!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e Corpo