Grazie Gwilym Pugh, il tuo before-after da impiegato sovrappeso a modello super hot è commovente

Da brutto anatroccolo a splendido cigno ed è tutto vero

image
Rawpixel.com su Unsplash.com

Gwilym Pugh grazie di esistere. Vedere il tuo before-after ci ha fatto letteralmente svoltare la giornata e credere che tutto è possibile, se ci sono determinazione, coraggio e tenacia. Niente pubblicità ingannevoli con una trasformazione che ha del miracoloso (absolutely fake) o foto di celebs sempre e comunque favolose e in forma (avete visto Kate Middleton all'ottavo mese di gravidanza?) Gwilym era un brutto anatroccolo e ora è un cigno, era uno di noi e oggi è uno di loro. Ma come ha fatto?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Fino a dieci anni fa, Gwilym Pugh, classe 1984, era un ragazzo timido e riservato, che trascorreva tutta la sua giornata dietro a una scrivania in una società di assicurazioni nella sua Cardiff. Una vita regolare e abitudinaria, con poca frenesia e ancor meno mondanità. Una routine sedentaria e poco dinamica che traspariva dal suo aspetto trascurato e imbolsito. Insomma, non era di certo quello che si definisce un uomo da copertina. Poi però la sua vita è cambiata. Lui ha voluto cambiarla, che sia chiaro. Nel 2006, a 22 anni, Gwilym ha deciso di rincorrere i suoi sogni e lasciare quel lavoro che gli stava stretto. Si è messo a dieta, si è iscritto in palestra (e ha iniziato ad andarci, punto fondamentale), prendendosi finalmente cura di se stesso. Rinunce, sacrifici, sconforto, in un lungo percorso che l'ha portato a perdere 40 chili e l'insicurezza che lo accompagnava da sempre. Ma arrivarci non è stato facile. «C'è stato un momento cruciale in cui ho pensato che se non avessi cambiato le mie abitudini, la mia qualità di vita sarebbe andata peggiorando e non potevo accettarlo», ha confessato a Insider.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Da impegato nerd a sex symbol bello e affascinante con un fisico scolpito e definito dall'attività fisica e da una dieta sana e bilanciata. Le foto della sua trasformazione (che ama condividere sui social) sono incredibili. Il 2013 è l'anno della svolta. Pugh ha 29 anni, ha perso le maniglie dell'amore, ha acquisito la giusta self confidence e ha deciso di seguire la sua passione per la musica suonando in una band con i suoi amici (The Magic Rooster Brothers ndr). Mentre il suo fisico cambia, ecco arrivare il colpo di genio del suo barbiere di fiducia, che gli consiglia di abbracciare un nuovo look. «Il mio barbiere all'epoca diceva che se suonavo la chitarra dovevo avere la barba», ha ricordato pensando al suo provvidenziale cambio di immagine. «Così ho pensato che sarebbe stato divertente far crescere una lunga barba di zenzero», ha ammesso scherzando sulla sua chioma rossa.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

«Sono stato notato da alcuni fotografi su Instagram probabilmente a causa dei miei capelli rossi e della mia barba», ha poi spiegato. «L'idea di fare il modello era così fuori dalla mia comfort-zone», e non è difficile immaginare il perché. Dopo essere stato inserito tra le più belle 100 Beards nel libro del fotografo londinese Jonathan Pryce e tra i Red Hot più hot di Thomas Knight, Pugh è stato ufficialmente notato da un model scout dell'agenzia AMCK di Londra e messo sotto contratto. Così inizia ufficialmente la sua carriera da modello, che lo porta a sfilare alla LFW, a posare per Belstaff e Diesel, apparire in diverse riviste patinate e a essere scelto da David Beckham come volto della sua House 999. Oltre a shooting e sfilate, il 33enne ama leggere e viaggiare, tutte passioni scoperte e coltivate nella sua seconda vita.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Conclusioni? Da ranocchio a principe azzurro non solo nelle favole, ma la bacchetta magica non c'entra nulla.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e Corpo