Gravidanza e pelle: quali sono i problemi più comuni e come si contrastano gli inestetismi?

Non tutte le alterazioni della pelle legate alla gravidanza si manifestano allo stesso modo, ecco qualche strumento per saper riconosce le problematiche più comuni e riuscire, in alcuni casi, anche a prevenirle

Gravidanza e pelle: quali sono i problemi più comuni e come si contrastano gli inestetismi?
Getty Images

Non tutte le alterazioni della pelle legate alla gravidanza si manifestano allo stesso modo. Ahimè non si tratta solo di smagliature e possibili comparse di macchie, quello che succederà al corpo durante la gravidanza dipende dalla genetica di ogni singola donna ed è difficile da prevedere. Tuttavia, se sei soggetta a queste problematiche, saperle riconosce e riuscire, in alcuni casi, a prevenirle è già un passo avanti.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Vene varicose ed emorroidi

La pressione esercitata dall'utero man mano che aumenta di dimensioni provoca una vasodilatazione che favorisce la comparsa di varici, capillari varicosi (molto più piccoli delle vene varicose) ed emorroidi. Di solito compaiono a partire dal secondo trimestre di gravidanza.

Per contrastare questi sintomi è importante migliorare il ritorno venoso. In che modo?Evita i tacchi alti (da 4 a 5 centimetri è l'altezza ideale), utilizza calze a compressione graduata, non restare a lungo nella stessa posizione, sposta di tanto il tanto il peso da un piede all'altro, cerca di non restare molto tempo seduta, alzati ogni ora, solleva le gambe ogni volta che ti è possibile, massaggiati le gambe dalla caviglia alla coscia, frizionati con acqua fresca partendo dai piedi e salendo verso l'alto, evita cibi con eccesso di sale e che ritengono liquidi (salumi, formaggi, frutta secca).

Nei e lentiggini

In gravidanza può cambiare la pigmentazione di nei e lentiggini. Non è che andranno letteralmente ad aumentare, ma se la tua pelle è soggetta a lentiggini, è facile che durante la gravidanza queste diventino più scure, più grandi o più numerose. Non è un fenomeno preoccupante, ma se si nota un neo che modifica di aspetto occorre consultare il dermatologo.

Peli

In questo caso non c'è una regola unanime. Alcune future mamme notano un aumento dei peli su viso, braccia e gambe (dal secondo trimestre di gravidanza). Nessun problema, anche in questo caso dipende dagli ormoni e si risolverà tutto dopo la nascita del bambino. Altre donne incinte, al contrario, non hanno quasi bisogno di depilarsi durante la gestazione.

Palmi delle mani e dei piedi arrossati

Le alterazioni vascolari provocano una vasodilatazione e questo fa sì che i palmi delle mani e dei piedi si arrossino. Non è un fenomeno importante, e non provoca alcun fastidio. Né si deve seguire alcun trattamento, l'alterazione scomparirà da sola dopo il parto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

I fibromi penduli

Anche se meno frequente, esiste una certa tendenza a sviluppare alcune verruche chiamate fibromi penduli nella zona delle ascelle e del collo (sono color carne, grandi da1 a 2 mm, morbidi e peduncolati). «Non sono preoccupanti e anche se non scompariranno da soli dopo il parto possono essere facilmente rimossi chirurgicamente», dice il dottore.

Da: Crecerfeliz.es

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e Corpo