Benvenute nell'era della crioterapia, dove il freddo fa anche dimagrire (fra le altre cose)

Ringiovanire il viso con l'effetto ice, congelare (e congedare per sempre) i cuscinetti del corpo: il freddo torna in auge come rimedio di bellezza supertecnologico

image
Getty Images

Very cool di nome e di fatto, il freddo torna in auge come rimedio di bellezza tanto antico quanto oggi supertecnologico. La sua azione più immediata sulla pelle è contrastare i danni dei raggi infrarossi, che rappresentano il 54 per cento delle radiazioni solari e penetrano in profondità, accelerando l'invecchiamento. Proprio per questo l'effetto freddo viene utilizzato spesso nei doposole. Ed è considerato da medici estetici e ricercatori un booster preziosissimo. Una nuova generazione di cosmetici, infatti, ha sancito un'alleanza tra formule di bellezza e freddo. Che, grazie a moderne biotecnologie, diventa principio attivo e attivante. E rientra nei protocolli più avanzati per ringiovanire e tonificare la pelle del viso, rivitalizzare il contorno occhi, drenare la ritenzione idrica alla base della cellulite e, udite udite, dimagrire. Con trattamenti innovativi effetto liposuzione. Pronte a scoprire le novità ad azione refresh più efficaci?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Cosmetici da brivido

L'effetto vasocostrittore delle basse temperature è alla base della beauty routine estiva. Si inizia al mattino con l'applicazione di un crio-gel anticellulite o snellente o di un latte-corpo con attivi rinfrescanti come l'aloe. Prima di uscire, per prevenire gonfiori e pesantezza alle gambe, si può stendere un gel che combini attivi raffreddanti con sostanze che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni (estratti di vite rossa, gingko, mirtillo). Alla sera, 10 minuti di relax indossando una crio-mask (mascherina refrigerante) fanno sgonfiare gli occhi. Se le ore piccole causano occhiaie e gonfiore alle palpebre, rimediate con un contorno occhi drenante e refrigerante, applicato prima di dormire e al risveglio. Mentre per dare una sferzata di vitalità al viso funzionano le maschere in tessuto freezing. L'effetto si amplifica tenendo i cosmetici in frigorifero.

Getty Images

Pelle sottozero

Le cellule adipose portate a temperature molto basse (-8 °C) muoiono. Su questo concetto si sono sviluppate, in medicina estetica, le tecniche di crioterapia. Con apparecchi che risucchiano in uno speciale manipolo il cuscinetto di grasso, lo congelano all'istante e ne determinano la riduzione. Dopo la tecnologia Zeltiq, capostipite fra tutte le tecniche, una delle ultime nate è Cooltech, sistema di crioadipolisi considerato la versione non invasiva della liposuzione. «Combina l'effetto vacuum con il raffreddamento controllato per congelare selettivamente il grasso in modo da colpire solo le cellule sottocutanee», spiega il dottor Giovanni Gallo, direttore sanitario del Centro MediEsteLaser di Agrigento. «Il risultato si può considerare definitivo e ottenere in diverse parti del corpo: l'addome, i fianchi, le gambe, la zona sotto i glutei e la schiena» (costo: da 400 a 660 euro, info: renaissancelaser.it).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Ma anche senza arrivare al congelamento, il freddo aiuta a dimagrire: studi scientifici hanno rivelato che alcune cellule adipose, gli adipociti bruni, sono dotate di molti mitocondri, organelli che bruciano il grasso per produrre energia o calore. Un trucco per stimolarli è abbassare la temperatura corporea passando due cubetti di ghiaccio avvolti in una pezza di cotone su gambe e addome. O imbevendo un telo di spugna in acqua ghiacciata da passare in fretta sul corpo, partendo da piedi e caviglie, e risalendo verso l'alto.

Capelli on the rocks

Si utilizza con l'acqua fredda lo shampoo a base di centella, che aiuta a ristrutturare le punte sciupate e funziona come anticrespo naturale. Il balsamo più rinfrescante per purificare e rivitalizzare il cuoio capelluto contiene invece rosmarino e menta. Infine, l'ultimo risciacquo con acqua fredda è un'ulteriore cura dolce per richiudere le squame cornee e restituire lucentezza alla chioma. Se i capelli sono bruni, ma hanno perso colore, si può aggiungere all'acqua un po' di caffè freddo. In alternativa ci sono le acque da risciacquo già pronte: a base di alghe e proteine del grano, hanno un'azione ravvivante e protettiva. Alle terme, i fanghi freddi maturati con le alghe, invece, restituiscono corpo e forza ai fusti.

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Body cooling

Per ottimizzare gli effetti della doccia, utilizzate un detergente a base di menta e lime. E sfruttate l'alternanza di acqua calda e tiepida oppure tiepida e fredda: l'importante è creare un ripetuto sbalzo di temperatura che induca i vasi sanguigni a eseguire una sorta di ginnastica. In spiaggia, strategico uno spruzzino riempito d'acqua e bicarbonato con poche gocce di olio essenziale di menta da vaporizzare spesso su tutto il corpo. Se potete regalarvi un trattamento in beauty farm, scegliete un percorso vascolare (Kneipp e idroterapia a freddo) o puntate sui fanghi freddi che tonificano, snelliscono e danno anche una sferzata al sistema immunitario.

Fresh diet

Il menù estivo più rinfrescante prevede cibi costituiti per oltre il 90 per cento di acqua. Immancabili anguria, cetriolo, melone, pomodoro e zucchine seguiti da vegetali in foglia (lattuga e sedano in primis). Il trucco è utilizzarli per drink dissetanti e detox approfittando di estrattore e frullatore (per esempio con il kiwi). Anche il cetriolo, mixato a yogurt, foglie di menta e ghiaccio, diventa un primo piatto rinfrescante.

Getty Images

Ecco un esempio di un menù tipo:

Colazione: centrifugato o frullato di mela e melone con limone e foglie di menta piperita; yogurt con frutta fresca e fiocchi d'orzo e miglio; tè verde.

Pranzo: insalata di riso Venere con menta, prezzemolo, pomodori, cetrioli e olive.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Snack: 1 fetta d'anguria: disseta in modo intelligente, fornisce enzimi, vitamine e ha azione saziante.

Cena: gazpacho di cetrioli alla menta; barchette di sedano con ricotta (o crema di tofu) oppure carpaccio di pesce con pepe rosa; insalata mista.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e Corpo