Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Perché l'abbronzatura con la birra è un mito da sfatare

Se i medici la sconsigliano un motivo ci sarà: scopri il motivo per cui è meglio non usarla quando ti esponi al sole

abbronzatura birra
Getty Images

Tutte almeno una volta nella vita l'hanno usata per avere una tintarella baciata dal sole, ma sei sicura che l'abbronzatura con la birra faccia così bene alla pelle?

Certo, i risultati ci sono, se vuoi ottenere una carnagione dorata, grazie alle proprietà del luppolo di attivare la melatonina. Per questo in molti siti si consiglia di usare la birra come trucco per velocizzare l'abbronzatura in estate, senza far differenza tra pelle chiara e scura, e soprattutto senza tener conto del parere dei medici che la sconsigliano. Perciò, se hai intenzione di usare la birra per abbronzarti, prima dovresti sapere alcune cose per sfatare questo mito. Ci si chiede sempre, insomma, se faccia ingrassare o meno, ma mai quali effetti abbia sulla pelle.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

C'è chi la applica direttamente sul corpo prima dell'abbronzatura, c'è chi la usa con uno spruzzino durante tutta l'esposizione al sole miscelandola con l'acqua. Quello che non sai è che puoi andare incontro a scottature, eritemi e bollicine su tutto il corpo. Se la pelle è molto sensibile, il contatto con l'alcol potrebbe dare luogo a fastidiose reazioni e, in alcuni casi, anche ad allergie. Con l'abbronzatura non si scherza e al posto della birra, devi sempre e solo usare la crema protettiva (mai dimenticarsela!). Certo, le proprietà beauty della birra sono risapute, ma non per l'abbronzatura. Il consiglio? Meglio un bel bicchiere ghiacciato di birra tutto da bere. Dateci retta.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Cura di sé