Naked sleeping ovvero dormire senza intimo tutte le notti (fa benissimo)

Senza reggiseno e senza slip (ma con le calze)

image
‭Unsplash.com

26 anni, 312 mesi, 9490 giorni, più o meno un terzo della nostra esistenza. Ecco il tempo che dedichiamo in media al sonno, e per questo, numeri alla mano, arrivare alla considerazione che dormire bene sia fondamentale per la nostra salute psico-fisica è elementare come ammettere che le diete fast sono quasi tutte un buco nell'acqua. Dormire a sufficienza oltre a essere un toccasana per la pelle (e l'umore) può anche evitare l'insorgere di una marea di problemi medici, tra cui ipertensione, diabete di tipo 2, depressione, aumento di peso e persino ictus e infarto. Il sonno è così intrinsecamente legato alla salute fisica ed emotiva che anche scegliere l'abbigliamento giusto per andare a dormire non deve essere un'opzione da prendere alla leggera. Secondo The List, infatti, dormire senza biancheria intima e ovviamente senza trucco (possibilmente non con le salviette struccanti) è una decisione da prendere seriamente in considerazione. E se infilarti sotto le lenzuola senza reggiseno e senza slip non è un'idea che ti alletta più di tanto (Marilyn non ti dice niente?), sappi che c'è un indumento che invece è bff di Morfeo: le calze, che abbassano la pressione sanguigna e favoriscono il sonno, oltre a mantenere i piedi lisci e prevenirne la secchezza.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Perché senza reggiseno è meglio
Molte donne scelgono di indossare il reggiseno (molto probabilmente di una taglia sbagliata) anche di notte. In effetti, c'è una sorta di leggenda metropolitana che sostiene che dormire col reggiseno possa aiutare a sostenerlo e a prevenire "cedimenti". Sbagliato. In realtà quando scegli di andare a dormire con il tuo bra, potresti incorrere in diversi problemi di salute. In primo luogo, i reggiseni possono essere abbastanza stretti e ostacolare la circolazione. Possono anche stringere l'area attorno al diaframma e esercitare una pressione fastidiosa (e inutile) sul petto (il che può rendere più difficile respirare durante la notte). Inoltre, il ferretto, le bretelle e i ganci possono segnare in profondità la tua pelle, il che può portare a indentazioni, irritazioni, lividi e persino cisti. Chiarissimo.

Sarah Diniz Outeiro/Unsplash

Perché senza biancheria è meglio
Andare a letto senza biancheria intima potrebbe metterti un po' a disagio ma i benefici che ne trarresti sono più di un paio. Coprire la regione vaginale durante la notte può effettivamente creare l'ambiente ideale per la proliferazione di batteri e l'insorgere di fastidiosi infezioni vaginali. Dormire senza vestiti, poi, può aiutare ad abbassare la temperatura corporea e di conseguenza migliorare la qualità e la quantità del sonno e promuovere cambiamenti metabolici positivi come il miglioramento della sensibilità all'insulina. Inoltre il fatto di aver lasciato il pigiamone di Bridget Jones nell'armadio potrebbe anche aiutare ad aumentare i livelli di complicità tra te e il tuo partner (e a lasciare il cellulare sul comodino). Meno bucato e più intimità? Direi che non è per niente un cattivo compromesso.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e Corpo