Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Gli omogeneizzati per neonati sono i nuovi integratori? La risposta nella storia di questa donna (tostissima)

Per seguire il Presidente USA Donald Trump in tutti i suoi viaggi di lavoro e non andare in carenza di sostanze nutritive, questa corrispondente della NBC ha escogitato un nuovo metodo di sopravvivenza: mangiare cibo per neonati

Brooke Cagle / Unsplash.com

Per la serie "adottare soluzioni punk per sopravvivere", signori e signore ecco a voi Hallie Jackson. E se il nome, a meno che non ci leggiate dagli States, vi dice poco o niente, sappiate che è la capo corrispondente NBC dalla Casa Bianca, ovvero colei che segue in ogni sua uscita (verbale ma anche fisica) e in ogni suo viaggio il non proprio femminista presente Donald Trump. Un lavoro h24, tostissimo, che prevede innumerevoli spostamenti, con conseguenti problemi, pare ovvio, a mantenere il proprio regime alimentare quantomeno decente. Che cos'ha, quindi, pensato, questa giovane giornalista, che con la sua dritta sta probabilmente per cambiare la dieta di molte professioniste perennemente con il trolley in mano? Di integrare quegli schifo di pasti che ti rifilano sugli aerei (evidentemente anche se sei a seguito del The Donald lo schifo rimane invariato) con gli omogeneizzati di verdure e frutta per neonati.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Perché fanno f0rse meno schifo? Questo è altamente improbabile, ma quantomeno sono cibi iper controllati e, salvo allarmanti smentite da parte dei nutrizionisti, ricchi di tutto ciò che fa bene e privi di tutto ciò che ha sapore. "Un giorno- ha raccontato Jackson in un'intervista - ero in aeroporto e sono passata davanti a un duty free che vendeva tutti quei fantastici "squeeze" alle verdure (verdure che non toccavo, ormai, da giorni) e dopo avere letto su Internet che molti altri adulti li mangiavano regolarmente, ho deciso di farlo anch'io. Certo, sembro un po' stramba con tutti quei cibi per bambini e nessun figlio a cui rifilarli, ma penso che sia fantastico averli con sé quando, magari, devi guidare per sei ore di fila per andare da una parte all'altra dell'Iowa. E in più quello agli spinaci non è nemmeno così male".

Analizzando il prodotto in questione, ci sentiamo di appoggiare la saggia Hallie: 60 calorie, per un concentrato di fibre, vitamina C, magnesio, e vitamina A. Insomma, e se il futuro fossero gli omogeneizzati, invece di quel, permettete, orrore degli insetti caramellati?

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e Corpo