I wanna be Gwyneth Paltrow, divina a 45 anni e il merito è tutto della sua dieta

Pochissimi? Proteine? Sicuramente tanta forza di volontà

image
Getty Images

I wanna be Gwyneth Paltrow e menomale che c'è Goop. Il suo sito di lifestyle, benessere, cucina, moda e molto altro. La sua finestra sul mondo e un capolavoro di marketing dove condivide consigli per uno stile di vita più sano e green, e vende di tutto, integratori, cristalli terapeutici, abiti, cosmetici e così via. Goop è più di un brand, è uno stile di vita aperto a ogni pratica alternativa (vedi uova della fertilità) e Gwyneth ne è super orgogliosa (e se ne infischia delle critiche). «L'idea mi è venuta nel 1998, quando a mio padre fu diagnosticato il cancro. Di fronte al dolore mi sforzo di reagire e così cominciai a pensare di aiutarlo partendo dalla sua alimentazione. Cominciai preparandogli uno sformato di zucchine con ingredienti totalmente biologici, e da lì mi venne l'idea di dedicarmi alla ricerca profonda del benessere e del piacere della vita», ci aveva raccontato la scorsa estate al suo primo summit In Goop health. Un successo conclamato, perché, vedi sopra, chi non vuole essere come Gwyneth? Chi non vuole arrivare a 45 anni e dopo due figli (Apple, 13 e Moses 11), avere con quei capelli, quel viso, quelle gambe, quel sorriso, quel fidanzato (l'imprenditore Brad Falchuk), quell'ex marito (Chris Martin non so se mi spiego)? E se per esserlo dobbiamo mangiare sformati di zucchine biologiche tutta la vita, infondo che sarà mai.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Pochi giorni fa, Gwyneth ha deciso di condividere la sua dieta in una delle prime puntate del The Goop Podcast e noi eravamo con le antenne (social) sintonizzate. A colazione, la Paltrow non rinuncia mai a un frullato detox (come Melania Trump), solitamente a base di latte di mandorla, olio di cocco, proteine in polvere alla vaniglia e integratori di vitamine (tra cui il Moon juice, succo di Luna). Funzioni benefiche in ogni campo, dalla bellezza, alla concentrazione, al relax, alle performance sessuali assicurate. A pranzo preferisce consumare proteine, carne o pesce, con verdure o una caesar salad preparata con mais, avocado, quinoa e broccoli.

A cena, invece, è concesso qualche sgarro: «Spesso mi preparo quello di cui ho voglia» ha detto Gwyneth, specificando però che il desiderio non deve mai fare rima con cibi troppo raffinati o zuccherati. I suoi vizi? Carboidrati e cibi fritti, che non si concede quasi mai, e un amore incondizionato per pretzel, o la combo cracker o baguette-formaggio svizzero, addiction a cui ogni tanto cede ma cerca di combattere «perché non fanno così bene alla salute e non ottimizzano l'energia», come raccontato a People. I wanna be Gwyneth Paltrow, facciamo domani però.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Viso e Corpo