Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Blush, come si sceglie il fard e come si applica con stile

Il blush è il tocco finale che cambia il look: ma quale scegliere tra colori, finish e texture diverse? Problema risolto, grazie all'esperto

blush come metterlo
Getty Images

Il fard è tornato alla grande (scegli qui quello che fa per te)! «Tutte le collezioni estive prevedono un tocco di colore sulle guance, per creare effetti bonne mine o scolpire delicatamente», spiega Claudio Fratoni, brand manager e make up artist di Nars. Ecco le sue tre regole.

«Prima regola: sapere se vuoi illuminare o dare tridimensionalità al viso. Seconda regola: usare il pennello giusto, ossia quello piatto a punta ovale largo almeno due dita. Terza regola: applicare sempre con un movimento rotatorio per evitare la riga di stacco tra il prodotto e l'incarnato. L'effetto finale deve essere un'ombra leggera, quasi trasparente».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Come arrossire con stile

Una mini guida per trovare il blush che si adatta al meglio al tuo incarnato, in tre punti chiave. 

COLORE

Le pelli chiare rosate stanno bene con tutte le sfumature fredde (che non fanno effetto couperose). Quelle medie olivastre possono giocare con le nuance biscotto. L'importante è che il fard non sia in contrasto netto con la pelle. 

TEXTURE

In polvere è quella più versatile e più facile
da applicare; in crema o stick ha tenuta maggiore ed è perfetta per le pelli miste; in gel o inchiostro ha pigmenti forti e riflettenti che vanno bene per creare effetti da gran sera. 

FINISH

Può essere mat per scolpire. satinato per illuminare. Paillettato per creare effetti luce tipo strobing o chiaro scuri come lo sculpting. infine, multicolor, per donare un colorito sano con poche pennellate.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Make Up