Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Rossetto opaco o mat, come usarlo per un make up raffinato

Che lo si scelga in una tonalità vivace o nude, è un alleato prezioso del make up, grazie alla sua lunga durata, adatto a ogni età: ecco qualche consiglio per usarlo al meglio

Getty Images

Inattaccabile dalle mode, il rossetto opaco o mat resta un baluardo indiscusso del make up femminile. Garantisce copertura e tenuta di lunga durata (vantaggio non da poco, specie d'estate), definisce la bocca con precisione, e non evidenzia le piccole rughe e imperfezioni che possono presentarsi sul contorno delle labbra.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Da mattina a sera: istruzioni per l'uso

Nelle varianti più adatte alle diverse occasioni, il rossetto mat può diventare protagonista della beauty routine da mattino a sera. Scelto in una tonalità chiara e sobria, quasi nude, è l'accompagnamento ideale di un trucco focalizzato sullo sguardo, come lo smokey eyes. Mentre le tinte sature e decise – da preferirsi di massima dopo il tramonto – impongono una mano più leggera sugli occhi.

L'idratazione prima di tutto

Il rossetto opaco incontra poche controindicazioni. Il suo utilizzo non è vincolato a colori determinati, né relegato alle sole uscite serali o alle occasioni glamour. Si addice indifferentemente alle giovanissime, così come alle loro mamme e nonne. Unica accortezza da suggerire quando si utilizzano rossetti mat è quella di dedicare particolare cura all'idratazione delle labbra: i rossetti opachi tendono infatti ad asciugare il film idrolipidico più di quelli lucidi e brillanti. Piccolo inconveniente cui è facile ovviare applicando una buona base idratante (come un siero, un balsamo o il classico burrocacao) prima di stendere il rossetto. Buon maquillage!

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Make Up