Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Il dirty blonde è il colore capelli ossessione dell'inverno e ti diamo 3 motivi per non dirgli di no

È la tonalità del momento a cui nessuna riesce a resistere, i motivi? Te li spieghiamo con 3 ispirazioni delle beauty influencer che ti conquisteranno

Fendi lo ha portato in passerella. Sono state poi le beauty influencer a decretarlo come colore di capelli dell'inverno 2018. Dopo il termine fallayage, imparate l'espressione dirty blonde perché ne sentirete parlare nella prossima stagione: è la nuance che sta bene a tutte grazie al gioco cromatico che va dalla tonalità più scura di capelli delle radici a quella più chiara sulle punte. Perché te ne innamorerai? Ti diamo 3 motivi.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
1 Perfetto per le castane chiare

Va bene per chi ha i capelli chiari e per chi ha i capelli scuri. Insomma, per tutte.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
2 Non sei schiava della tinta

Le radici sono più scure e la ricrescita non è un problema.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
3 Crea un gioco naturale di sfumature

Le lunghezze dei capelli sono bionde, la ricrescita è scura. Un bel gioco di contrasti che potrebbe assomigliare all'effetto dello shatush ma in realtà è più naturale e meno netto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli