Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie. Accedi alla Cookie Policy.

Capelli in cerca di nuovi colori? Queste sono le tendenze moda dell'inverno 2018

I colori e i tagli intercettati sulle passerelle e spiegati per voi dai top hair stylist: sfumature dal caramello al nero da abbinare ai nuovi carré, schiariture estreme per ragazze grintose e pony tails infiocchettate per le più romantiche

Gli estremi si toccano: questa stagione vanno le colorazioni dal bianco ghiaccio al corvino più profondo (ma anche la nuance caramello, che sta bene a tutte). Essenziali sempre e comunque i trattamenti di cura per mantenere in salute i capelli supertrattati.

Top Shop.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

1. Brack

Fusione di brown e black, è la nuance scura da abbinare ai nuovi caschetti. Cioccolato fondente o corvino, perfetta con i tagli corti e i bob mossi e con frangia. «Il capello bruno già evidenza al massimo lo sguardo», dice Davide Calò di Extro Parrucchieri Milano. «Ma diventa ancora più sexy in versione caschetto, con il collo tutto scoperto». Inoltre l'accoppiata corto & bruno riserva un inedito effetto lift, come conferma Salvo Filetti, de La Compagnia della Bellezza: «Vuoi ringiovanire di 5 anni? Scegli un taglio pari, filo mento e un colore nelle varianti luminose del castano e del corvino».

Balenciaga.
Getty Images

2. Caramel

È la sfumatura di castano che sta bene a tutte. Capace di ingentilire i contorni del viso e di illuminarlo come un lighter. Il massimo? Accompagnarla al lob, ossia il carré che va oltre il mento. «Il caramel blonde, caratteristica della it girl americana, è una nuance morbida che rispetta l'incarnato del viso, senza eccedere in toni troppo chiari», conferma Davide Diodovich, titolare di DD The Studio e Direttore Creativo Wella Italia.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Sfilata Isabel Marant.

«Il segreto è, in fase di colorazione, considerare la morfologia del viso per poter esaltare i punti chiave come occhi e labbra. Il lob ne sottolinea la forma, creando texture e movimento». Conferma il successo di questo binomio l'hairstylist Salvo Filetti: «Il caramello è una nuance di confine tra tonalità calde e fredde, famosa per essere universale. con le lunghezze medie esprime al massimo tutte le sue potenzialità».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

A sinistra, sfilata JW Anderson; a destra, sfilata Salvatore Ferragamo.
Getty Images

3. Platino

Etereo, angelico e strong allo stesso tempo. È il biondo avvistato sulle passerelle di Versus, Sonia Rykiel e Maison Margiela, accompagnato da pixie cut corti e sfilati. Ma come si scongiura l'effetto "bianco nonna"? «Il segreto è nel riflesso cream and soda, come quello scelto dalla top model Karlie Kloss, tra le pochissime a cui dona il platino con lunghezza alle spalle», commenta Davide Diodovich.

Sfilata Sonia Rykiel.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Per chi invece ha la pelle chiara, tendente all'avorio, commenta Salvo Filetti, la nuance perfetta è quella vaniglia: «Si chiama Icy blond, capace di creare un look dalle atmosfere siderali, quasi da personaggio fantasy». Da personalizzare con nuance pastellate: « Molto amata la sfumatura rosa: per chi ha voglia di ottimismo e di raffinata originalità, quale colore meglio del pink?» conclude Davide Calò.

A sinistra, sfilata Tommy Hilfiger; a destra la modella Karlie Kloss.
Getty Images

4. Effetto wet

Il look più facile da copiare? Quello con i capelli bagnati, ovviamente. Intercettato da Dior e da Blumarine, questo stile ha bisogno solo del prodotto giusto per lo styling e di un pettine per dare la forma desiderata alla chioma. Nella versione romantica, il gel è utilizzato nella porzione superiore di capelli, da fermare con clips di strass, per creare una leggera bombatura sulla nuca. Il risultato finale è un'acconciatura genere "perbenino", che dona femminilità anche a chi ha lineamenti decisi. In quella rock, invece, il prodotto fissativo serve a delineare una riga netta laterale. La chioma si lascia sciolta o viene legata in uno chignon basso.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Halpern.
Getty Images

5. Pony tails

Di moda le code di cavallo, legate con fiocchi, nastri e lacci di ogni genere. Da abbinare ad abiti e accessori. Stagione delle code romantiche, morbide e basse. La conferma viene dalle passerelle di Philosophy, Fendi e Andrew GN, dove le chiome sono texturizzate con uno spray salino o una mousse volumizzante e poi fermate con elastici o nastri in pizzo. «La coda è un classico, anche come soluzione salva serata. Il mio consiglio, se si preferisce un effetto pulito, è quello di utilizzare una cera leggera che "blocca" i capelli in ricrescita e lucida la chioma», dice Davide Calò di Extro Parrucchieri, Milano.

Da sinistra: Lanvin, Philosophy by Lorenzo Serafini, Maison Margiela.
Getty Images

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli