Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

Come capire qual è la sfumatura di biondo più adatta a te in 6 mosse

Non è vero che i capelli biondi non stanno bene a tutte: con i prodotti di ultima generazione TUTTO è possibile, basta scegliere il colore a seconda delle sfumature della pelle

Getty Images

A proposito di capelli biondi, contrariamente a quel che si pensa, non è vero che non stanno bene a tutte. Ci sarà sempre la sfumatura più adatta a te.

Un nuovo studio tenuto da L'Oreal Professionnel ha dimostrato che l'attitudine del pubblico verso la tinta bionda, negli ultimi tempi, è cambiata sensibilmente. E ha quindi sviluppato un colour menu per aiutare chi si fa il colore a casa a trovare la sfumatura più adatta a sé.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Abbiamo chiesto consiglio al colour expert Mario Charalambous, direttore tecnico alla Richard Ward Hair, per individuare il punto di biondo perfetto per ognuna. Se stavi pensando di schiarire i capelli, fai tesoro delle info che seguono.

Come individuare il biondo perfetto per TE

1. Scopri se la tua pelle ha sfumature dai toni freddi o dai toni caldi – un dettaglio fondamentale da capire. Se prevalgono i blu e i viola, hai sfumature fredde, se invece prevalgono i verdi, hai sfumature calde. Se li hai tutti, hai una pelle mista e quindi più nuances tra cui scegliere.

2. In generale, le pelli chiari e rosate stanno bene con i toni di biondo più freddi e delicati: via libera al biondo cenere, al beige e al baby-blonde.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

3. Le pelli più scure e tendenti al giallo, stanno bene con i biondi dorati e nei toni del miele: via libera al butter blonde, all'oro, al caramello.

4. Considera anche il colore dei tuoi occhi – che livello di contrasto desideri? Le sfumature soft e multi-tonali stanno bene agli occhi chiari, i toni di biondo più ricchi e carichi invece, donano agli occhi scuri.

5. Metti in preventivo la cura giusta dei capelli dopo la tinta – se ti fai platino, sai già che dovrai tornare spesso dal tuo colourist di fiducia, se invece opti per una tecnica di colorazione ombré, sarà molto meno impegnativo. Tutto dipende insomma, da quanta voglia hai di passare il tuo tempo libero dal parrucchiere (e da quanto hai voglia di spendere).

6. In che stato sono i tuoi capelli? Il colore prenderà decisamente meglio su una chioma in salute. È importante usare shampoo e balsamo studiati apposta per i capelli colorati.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Pubblicità - Continua a leggere di seguito

3 Consigli per una manutenzione ottimale dei capelli tinti

1. Per minimizzare i danni della tinta

Diciamolo, schiarire port qualche danno, ma ci sono buone notizie. Puoi richiedere al tuo colourist di fiducia di usare Olaplex durante il procedimento. Questo nuovo prodotto ha una potenza riparatrice incredibile. Il futuro delle tinte sane è qui!

2. Per far durare più a lungo il tuo fantastico biondo

Per evitare che il colore stinga troppo in fretta, Mario consiglia vivamente di usare i prodotti della linea L'Oréal Professionnel Série Expert Vitamino A:OX Colour. Contengono una formula a base di antiossidanti e protezione solare incorporata.

3. Per schiarirti di un tono SENZA fare la tinta

Non hai voglia di trattamenti definitivi? Puoi sempre giocare a schiarire solo le lunghezze. Il L'Oreal Professionnel Lightening Oil è il prodotto che fa per te: schiarisce dove batte il sole e ti porta facilmente da brunette a «bronde».

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

White Wash by @sharmainecox

A post shared by BLEACH (@bleachlondon) on

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli