Sì, l'acqua di mare ha un effetto a dir poco prodigioso sui capelli (ma c'è un però)

I sali marini hanno un effetto sgrassante sui capelli grassi: ecco cosa fare al mare per sfruttarne (solo) i benefici

image
Freestocks.org / Unsplash.com

Se hai i capelli grassi, avrai notato anche tu che al mare l'eccesso di sebo diminuisce e in genere l'aspetto dei tuoi capelli migliora, risultando più lucidi e sani. L'acqua di mare fa bene ai capelli grassi, perché è ricca si sali minerali con poteri "sgrassanti" sul cuoio capelluto.

Puoi sfruttare i benefici dell'acqua di mare sui capelli grassi, facendo attenzione però agli effetti collaterali. È vero che la combinazione di acqua di mare e raggi solari riequilibra la produzione di sebo, ma i raggi UV possono comunque avere effetti negativi sui capelli. Non solo, il sale marino decolora i capelli per cui può farne virare il colore (però può anche farli crescere più velocemente).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Yoann Boyer / Unsplash.com

Per prendere i benefici dell'acqua di mare sui capelli grassi, ma non gli effetti nocivi, non usare la protezione quando fai il bagno (si tratta comunque di un tempo minimo) ma applicala quando sei sulla spiaggia a prendere il sole o cammini sulla battigia. Inoltre, non lasciare la salsedine sui capelli per l'intera giornata: quando esci dal mare, sciacqua i capelli con acqua dolce appena possibile.

Non stiamo dicendo di trascurare le strategie utili a proteggere i capelli in estate, ma piuttosto di adattarle alle esigenze dei capelli grassi.

Questi accorgimenti servono per non rischiare l'effetto rebound: è vero che i capelli grassi possono migliorare con l'acqua di mare e non diventano secchi e stopposi, ma è anche vero che troppo sole può provocare anche un effetto opposto (rebound, appunto) e stimolare una maggior produzione di sebo.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli