Cosa c'è dietro la tremenda perdita di capelli di Jada Pinkett Smith?

Non è tutto oro ciò che luccica anche in quel di Hollywood e Mrs Smith ce lo spiega (finalmente)

image
Getty Images

Succede che guardando Instagram ti senti fuori posto. Che le foto di Emily Ratajkowski con l'incomprensibile toblerone tunnel ti fa sentire fuori forma, le istantanee di shorts e crop top fuori tempo massimo, le immagini di salopette e felpone fuori moda. E pensi che Ligabue con Non è tempo per noi ci aveva visto lungo. E poi succede che qualcuno decide di passare dall'altra parte della barricata, e aprire il vaso di Pandora (o la fotocamera dell'iPhone, sono dettagli), raccontando che il suo ultimo taglio fabolous nascondeva molto altro, che indossare cappelli, fasce e turbanti non era una questione di dettami fashion e che i complimenti del marito al nuovo look non erano solo frivoli e leggeri. Succede che Jada Pinkett Smith racconta di soffrire di alopecia e di aver tremato al solo pensiero di diventare calva. Come Sansone e Eschilo che senza capelli si sono trovati senza bussola, trovarne la spazzola intrisa, vederli sulle mani, nella doccia, sul cuscino è un duro colpo per un uomo ma per una donna lo è molto di più. Si va a toccare qualcosa come l'autostima, che si sa, sarebbe meglio, possibilmente, non disturbare mai.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

I capelli come forza, seduzione, cambiamento, emancipazione, cura. E con la perdita di capelli l'orgoglio e l'amor proprio che iniziano a vacillare. Le cause sono diverse, stress (alopecia da stress), ereditarietà (alopecia androgenetica), cambio di stagione, trattamenti cosmetici aggressivi, squilibri ormonali, diete drastiche e terapie invasive. Jada non sa ancora perché la sua chioma abbia deciso di voltarle le spalle, proprio a lei che l'amava e la curava con passione e dedizione. Ma non importa adesso. Quello che conta è raccontare e condividere sui social, con mamma e figlia al fianco, come anche dietro al mondo dorato di Hollywood, dietro a orde di pailletes e pose plastiche formato polaroid dalla perfezione stucchevole, ci sia ben altro.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito

Feels good to be back ✨

A post shared by Jada Pinkett Smith (@jadapinkettsmith) on

A 46 anni, una sfilza di film sbanca botteghino sul cv, due figli che hanno il pedigree giusto, un marito che la sostiene, Jada Pinkett Smith si è trovata improvvisamente faccia a faccia con capelli sempre più fini e diradati . «Mi sono detta: "Oh mio Dio diventerò calva!". È stato uno di quei momenti nella vita in cui ho veramente tremato dalla paura. Per questo motivo continuavo a tagliare i capelli che prima invece erano i protagonisti di un mio rituale di bellezza». L’accettazione è stata la soluzione, il pensare che esistono cose molto peggiori al mondo. «Quando i miei capelli sono avvolti in un foulard mi sento come una regina». Anche per noi lo sei, anche per noi.

Our 20th Anniversary is in 4 Days! That’s a Real Feet... :-)... Get it!

A post shared by Will Smith (@willsmith) on


Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli