Abbiamo aggiornato la nostra Informativa Privacy. Consulta il nuovo testo qui.

È arrivato il momento di riciclare i tuoi capelli (e trasformarli in qualcosa di preziosissimo)

I capelli tagliati una volta finiti sul pavimento del parrucchiere non smettono di essere utili

Getty Images

Kate Middleton si è tagliata i capelli (senza troppi drammi) per la causa più buona del mondo. Venti centimetri della sua chioma reale per aiutare a realizzare parrucche da destinare ai bambini malati di cancro (grazie all'associazione Little Princess Trust). Ammirabilissimo. Come la Duchessa ci insegna, quindi, i capelli tagliati una volta finiti sul pavimento del parrucchiere (con tanti drammi) non smettono di essere utili. Possono diventare un oggetto di design come pensato da Sanne Visser che con i capelli realizza corde di tutti i tipi e dimensioni sfruttando tutte le proprietà dell'inusuale materia prima, dalla resistenza alla forza di trazione, passando per l'isolamento termico, flessibilità, assorbimento dell’olio e leggerezza. Ma non solo. Come spiegato da Self.com, i capelli possono essere riciclati e diventare un compost organico efficace e bio, parola di Shazly Rasheed, proprietaria di un salone neozelandese molto green (nel negozio sono installati dispositivi per il risparmio idrico per ridurre la quantità di acqua e vengono utilizzati solo prodotti per la cura dei capelli vegani e tinte senza ammoniaca ndr). L'hairstylist di Wellington, infatti, conserva i capelli in modo che possano essere riutilizzati come fertilizzante biologico. «Molti dei miei clienti sono giardinieri di professione o amano il giardinaggio come hobby», ha detto la Rasheed al Daily Mail. «Così mi hanno spiegato che i capelli sono un ottimo fertilizzante e riescono a trattenere l'acqua». E visto che il cliente ha sempre ragione, Shazly ha iniziato a conservarli e a regalarli agli habitué del suo negozio (con il pollice verde).

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Guilherme Petri/Unsplash

I capelli quindi si rivelano essere un ottimo fertilizzante biologico (e economico), perché riescono a rilasciare una quantità sufficiente di sostanze nutrienti per fertilizzare il terreno, oltre ad assorbire umidità e combattere le erbe infestanti, il tutto senza affidarsi a prodotti chimici. Olè. I capelli infatti avrebbero in sé tutte le sostanze organiche fertilizzanti di cui le piante hanno bisogno per crescere, anche se l'assorbimento non è immediato. Proprio per questo i capelli potrebbero essere un buon fertilizzante per piante a crescita lenta, come il basilico, la salvia, e arbusti ornamentali. Parrucche (charity), corde, compost: tagliarsi i capelli potrebbe diventare meno traumatico del previsto.

Pubblicità - Continua a leggere di seguito
Altri da Capelli