X Factor 10: pollici su e giù ai bootcamp di Arisa e Manuel Agnelli

Il gioco delle sedie per scegliere i concorrenti, gli Under uomini per la cantante e gli Over per il leader degli Afterhours​​: un po' folle la prima, prudente il secondo, ecco cosa è successo nella nuova puntata dedicata ai bootcamp

Meno male che Arisa c'è. Non perché condividiamo le sue scelte in questi secondi e ultimi bootcamp di X Factor 10 (anzi, l'esatto opposto) ma perché se show deve essere che show sia e, onestamente, dopo la fase dei provini e dell'assegnazione delle categorie ai giudici in cui sembrava pronto a stilettate senza pietà i concorrenti mediocri, Manuel Agnelli al gioco delle sedie si è seduto a sua volta. E ha lasciato tutte le polemiche, i fischi e le contestazioni del pubblico a un'Arisa che si è scatenata, tra interrogazioni, scelte impopolari e critiche pesanti anche da parte di Fedez, con il quale si è già creata una certa tensione, e Alvaro Soler, il compassato ingegnere del talent show. Insomma, ha fatto televisione, confermando la nostra prima impressione che questa edizione di X Factor sia da non perdere. E quindi proprio da lei, la bistrattata ma assai solida Arisa, aka Rosalba Pippa, partiamo con il nostro gioco dei pollici su e giù per questa quinta puntata di X Factor

Advertisement - Continue Reading Below

1 Pollice su per: l'Arisa show

Sprizza nervosismo da tutti i pori, l'unica giudice donna di questa decima edizione di X Factor, ma non per questo ha perso il senso dello show. Anzi, si è scatenata cogliendo alla sprovvista i concorrenti e chiedendo loro un rinforzino a cappella dell'esibizione, tutta roba facile tipo All'alba vincerò o Il tempo di morire. E guai a mostrarsi indispettiti, perché al primo accenno di occhi al cielo il cobra-Arisa parte dritta all'attacco della giugulare, sibilando spietata: «Se sbuffi già ora significa che con te non posso lavorare». Zan zan. E anche quando il pubblico, in disaccordo (giustamente, aggiungiamo) con le sue scelte l'ha sommersa di fischi e ululati, lei non ha ceduto e, rincuorata dal solo Agnelli (perché quegli altri due hanno già fatto intendere di non averla tanto in simpatia) ha proseguito a testa alta nell'operazione di scempio della categoria Under Uomini.

2 Pollice giù per: le scelte di Arisa

Su questo fronte, invece, in poco, davvero poco, ci è piaciuta la giudice Arisa. Che ha fatto polpette della sua squadra di Under uomini, scegliendo come un cecchino quelli che noi avremmo liquidato con un certo sollievo per il fatto di non vederli mai più. Come nel caso del rapper (vabbè ...) Lorenzo Lumia che, oltre a pinocchietti con calze bianche di spugna, berretto in non si capisce in quale fantasia, collana, colletto alla coreana e eccesso di sudorazione, ha portato anche una versione brutta di un brano di Gazzé, è stato preferito al nostro preferito Gabriele Esposito. Tra un Fedez colpito al cuore - è in questo periodo ci sta che sia romantico, vista la sua nuova storia con Chiara Ferragni, ma non è la prima volta che lui è tutto cuoricini e frasi dolci - e un pubblico tutto in piedi a fischiare lo switch (ma c'è da dire che in questi secondi bootcamp il pubblico era sempre in piedi, ora esaltato, ora furibondo), Arisa non ha alzato un sopracciglio e si è portata ai prossimi Home visit il rapper balordo, insieme a un tizio che ha deturpato i Nirvana, un ragazzo tenero ma stonato più altri tre bravi che ci auguriamo passino il turno.

Advertisement - Continue Reading Below

3 Pollice giù per: i bootcamp di Agnelli

Non volevamo, ma dobbiamo. Già, perché dopo la sobria spietatezza dei casting Manuel Agnelli è diventato, proprio nel momento in cui poteva (doveva) stupire tutti, banale. Certo, mica è tutta colpa sua, visto che più che Over la sua categoria potrebbe chiamarsi direttamente Anziani, ma lui aveva tra le mani un paio di personaggi fantastici che ha eliminato in favore ... Della noia. Pensiamo, fra tutti, allo stralunato onironauta Ernesto, che per noi era da live senza se e senza ma, scartato nonostante, a dire del leader degli Afterhours, fosse tra le sue «teste di serie». Ora, invece, tra i suoi prediletti c'è, ahinoi, quell'Andrea Biagioni che quasi certamente approderà alla gara in diretta, nonostante abbia addormentato la nostra voglia di vivere cantando Hallelujah, brano che la scorsa volta nei commenti alla puntata dei bootcamp in cui hanno scelto i loro cantanti Fedez e Alvaro Soler, ci siamo dimenticate di menzionare tra quelli che dovrebbero, ormai, essere banditi dai provini. Insomma, alla fine Agnelli compone la squadra meno rock della storia di X Factor e di questo ci rammarichiamo assai.

4 Pollice su per : Eva Pevarello

La pensavamo (anche stavolta, starà mica diventando qualcosa di cui allarmarsi?) come Fedez: ai provini non ci aveva convinte. E invece, scevra di storie «tristi ma coraggiose» da sciorinare in tv, la bella Eva ha cantato con grande eleganza e grande delicatezza un pezzone di Norah Jones, Don't know why, che non sarà chissà quale botta di adrenalina ma comunque colpisce nel segno.

Advertisement - Continue Reading Below

5 Pollice su per: la colonna sonora dei bootcamp

Bella, bellissima la selezione musicale che ha fatto da sottofondo ai secondi bootcamp: da Weapon di Angel Haze con i Bastille, ad Atmospehere dei Joy Division, abbiamo davvero apprezzato il montaggio audio fatto da Sky Uno, che, c'è da dire, non è nuova a questo genere di bei dettagli che fanno gioire chi ama la musica.

More from Gioia!:
x-factor-11-nuovi-giudici
TV
CONDIVIDI
Cosa ci aspettiamo dal nuovo X Factor
Cosa accadrà con i nuovi giudici? Ecco su chi scommettiamo, e perché, tra Mara Maionchi, Levante, Fedez e Manuel Agnelli
TV
CONDIVIDI
Guido Caprino, l'attore mago del trasformismo
Interpreta di nuovo il leghista Bosco nella serie 1993, ma in ognuno dei suoi personaggi c'è una parte di sé (ben camuffata)
TV
CONDIVIDI
I protagonisti di Twin Peaks ieri e oggi
Nel 1990 ha stregato migliaia di telespettatori, ora la serie tv cult torna con la terza attesa stagione, ma come è cambiato il cast?
TV
CONDIVIDI
3 motivi per cui Fargo 3 è da non perdere
Scommettiamo che vi ipnotizzerà? Anche perché nel cast c'è Ewan McGregor, dall'8 maggio su Sky Atlantic
TV
CONDIVIDI
Kim Rossi Stewart: «Quando ti sale l'ansia»
Dopo 13 anni torna in tv nei panni di un commissario che lotta contro la mafia, ma lui ha un piano B per il futuro
the-influencer-docu
TV
CONDIVIDI
Come si diventa influencer? Lo spiega la tv
Il 6 maggio va in onda su Real Time The Influencer, la prima docu che spiega come diventare provetti influencer
TV
CONDIVIDI
I nuovi programmi tv da vedere a maggio
Il ritorno di Chef Rubio, la comica Virginia Raffaele in prima serata e tanti altri (fra cui i marziani di Pif)
serie-tv-maggio-twin-peaks
TV
CONDIVIDI
Tutte le serie tv da non perdere a maggio
Il titolo più atteso? Indubbiamente Twin Peaks, ma c'è anche un certo Kim Rossi Stuart
TV
CONDIVIDI
Justin Theroux: «Jennifer ti amo»
C'è chi scommette sulla sua separazione da Jennifer Aniston ma lui la porta a Parigi e svela qui il loro segreto di coppia
TV
CONDIVIDI
Gianni Boncompagni, tutto fuorché un complessato
Mandava in frantumi le nostre moraline precotte e c'era più gioco intellettuale nel suo niente che in cento programmi di libri