Arriva Blindspot, serie tv del mistero con record di ascolti negli Usa

Una ragazza nuda, completamente tatuata e senza memoria, esce da una borsa a Times Square: inizia così la serie americana campione di ascolti ​in onda su Italia 1 da martedì 10 maggio

Più Popolare

Blindspot, il titolo della nuova serie tv che debutta martedì 10 maggio su Italia1, vuol dire letteralmente punto cieco. E la ragazza nuda, completamente tatuata e priva di memoria che sbuca da una borsa in mezzo a Times Square a Manhattan decisamente non sembra  un caso facile per l'Fbi. Parte così, con un'immagine forte, la serie tv che ha fatto registrare  il record di ascolti in Usa da quando è iniziata lo scorso settembre. Il debutto americano è stato visto da oltre 15 milioni di spettatori e anche le critiche sono state molto positive tanto che la serie è stata premiata con il Critics' Choise Awards come miglior novità dell'anno. Blindspot è un poliziesco anomalo: tutta la vicenda ruota intorno alla ragazza smemorata e tatuata, interpretata dalla bellissima Jaimie Alexander, mentre proprio i tatuaggi sul suo corpo sono gli indizi che muovono gli agenti dell'Fbi, guidati dall'agente Kurt Weller, interpretato da Sullivan Stapleton. 

Sullivan Stapleton e Jaimie Alexander
Advertisement - Continue Reading Below

La serie, ideata e prodotta da Martin Gero e Greg Berlanti, quest'ultimo autore anche di Arrow, Flash e Supergirl, in licenza dal mondo dei supereroi, ha una prima stagione articolata su 23 episodi, ma è stata già confermata per una seconda serie. A metà strada tra The Blacklist e Quantico, ma con l'acceleratore inserito quando si tratta entrare in azione, Blindspot ha tra gli sceneggiatori un esperto di puzzle e anagrammi del New York Times. In ogni puntata alcuni dei tatuaggi indicano obiettivi e personaggi che entreranno in azione e il compito dei protagonisti diventa serrato per sventare i casi che, volta per volta, si succedono. 

Più Popolare
Jaimie Alexander

Il fil rouge della vicenda però è la storia di Jane Doe (così viene chiamata la ragazza che ha perso la memoria) che, tatuaggio dopo tatuaggio, recupera parzialmente i ricordi, anche se già dai primi fotogrammi si intuisce, dal suo modo di combattere e dalle conoscenze acquisite, che il suo mestiere non era certo la commercialista o la maestra d'asilo. Margine per svelare aspetti del suo carattere e per catturare pericolosi criminali, terroristi o dinamitardi incontrollati ce n'è, visto che sul corpo di Jaimie Alexander sono stati disegnati oltre 200 tatuaggi, che per le scene in cui appare  a figura intera hanno reso necessario un lavoro di make up da parte dei truccatori di 6 ore e mezzo per ogni giorno di ripresa.  

More from Gioia!:
TV
CONDIVIDI
Justin Theroux: «Jennifer ti amo»
C'è chi scommette sulla sua separazione da Jennifer Aniston ma lui la porta a Parigi e svela qui il loro segreto di coppia
TV
CONDIVIDI
Gianni Boncompagni, tutto fuorché un complessato
Mandava in frantumi le nostre moraline precotte e c'era più gioco intellettuale nel suo niente che in cento programmi di libri
TV
CONDIVIDI
Ritorna Gossip girl? Blake Lively non nega!
Dopo 6 stagioni la serie tv cult potrebbe tornare per un reboot e la sua protagonista commenta così l'ipotesi
TV
CONDIVIDI
Valeria Bilello: «Mica male fare la sexy»
È l'unica italiana nella seconda stagione della serie più gender fluid della tv, Sense8 di Netflix, che l'ha costretta ad essere sensuale
TV
CONDIVIDI
Alessandro Roja: «Peter Pan a chi?»
Protagonista nelle fiction Di padre in figlia e Tutto può succedere 2, ci racconta come l'amore e la paternità gli hanno cambiato la vita
TV
CONDIVIDI
Torna Modern family e ci stupirà di nuovo
Ecco perché la serie tv, in onda con l'ottava stagione su Fox dal 5 maggio, continua ad appassionare tutto il mondo
TV
CONDIVIDI
Come mai Matrimonio a prima vista ha successo?
Torna su SkyUno il 13 aprile 2017: tra amori riusciti e non, l'attesa per la seconda stagione è alle stelle
Asia Kate Dillon, serie tv Billions, Emmy genderqueer
TV
CONDIVIDI
La star di Billions chiede agli Emmy un terzo genere
L'interprete genderqueer ha chiesto agli organizzatori dei premi di riconsiderare le categorie di miglior attore e miglior attrice
TV
CONDIVIDI
Ecco le foto del remake tv di Dirty dancing
I nuovi protagonisti hanno pubblicato sui social alcune immagini, così possiamo vederle in anteprima
TV
CONDIVIDI
Perché tutti parlano di 13 reasons why?
La nuova serie tv di Netflix affronta un tema non semplice: il suicidio di un'adolescente, ma poi non tutto è come sembra