Salvatore Esposito parla del suo Genny Savastano in Gomorra 2

Per i ragazzini di strada​ è ​Salvatore, ma per tutti noi è Ganny Savastano di Gomorra 2, la serie tv in onda su Sky Atlantic, accolta benissimo dal pubblico e dalla critica, e venduta in 130 Paesi

È nelle sale con Zeta, docufilm sul rap italiano e fa un cameo in Lo chiamavano Jeeg robot, ma Salvatore Esposito, 30 anni, nato a Mugnano di Napoli, per tutti è Genny Savastano, star della seconda stagione di Gomorra, la serie tv in onda su Sky Atlantic, accolta benissimo dalla critica e venduta in 130 Paesi.

Si immaginava questo successo?

No, però lo sognavo. Volevo interpretare un ruolo in una serie tv di successo internazionale. E ora che ci sono riuscito posso dire: è una cosa fantastica che mi lascia senza parole.

Advertisement - Continue Reading Below

Sei anni fa lavorava al McDonald, oggi è una star: si sente un eroe positivo?

I ragazzini per strada mi chiamano Salvatore e non Genny come il personaggio che interpreto: vuol dire che io sto arrivando dritto al cuore dei giovani e la mia storia può dare loro la forza di realizzare quello che sognano. Che non per tutti vuol dire diventare attore, ma magari aprire un'attività in proprio.

In questa seconda stagione, ha detto Roberto Saviano, sono raccontati i meccanismi del potere: come si apre una piazza di spaccio o si pianifica una esecuzione. 

Se allo spettatore sveli i trucchi del mago lui perde potere e credibilità, non c'è la fascinazione del gioco di prestigio. Citando Martin Luther King, «nascondere il male vuol dire esserne complici».

Più Popolare

Cosa lascia interpretare il male?

La consapevolezza di quanto sia fondamentale il bene, l'amore. Quando sullo schermo sei un uomo senz'anima come Genny Savastano racconti di un mondo che non auguri a nessuno, dunque capisci quali sono le forze di cui non puoi fare a meno: per me è un accrescimento.

Lei aveva letto Gomorra, il libro? 

Sì, tutti sapevamo che cosa accadeva, ma solo Roberto Saviano lo ha scritto sacrifcando la sua libertà: per me è un eroe.

Fidanzato? Sposato?

La prima. Sono felice con Paola che è di Salerno e sta per laurearsi in Giurisprudenza: prima ci facciamo una posizione e poi vediamo che succede.

More from Gioia!:
serie-tv-set-cineturismo-il-trono-di-spade
TV
CONDIVIDI
Il nuovo trend dell'estate? Le vacanze sul set
Altro che spiagge e mare, la tendenza del momento si chiama cineturismo e consiste nel visitare le location delle serie tv: tutte le più...
Jon Hamm, intervista sul successo di Mad Men
TV
CONDIVIDI
Jon Hamm: «Così sono sopravvissuto al successo di Mad Men»
È diventato famoso a 36 anni ma senza presunzione, grazie al mestiere che faceva prima di diventare attore
alessandro-borghese-kitche-sound-ice-cream
TV
CONDIVIDI
Alessandro Borghese: «Chef bravi in tv? Pochi»
Perché la cucina è soprattutto amore (oltre che esibizionismo) e il piatto più buono al mondo è la pasta burro e parmigiano, seguita dal...
Mayim Bialik, la Amy in The big bang theory, deve dirci una cosa importante in uno spot
TV
CONDIVIDI
La Amy di The big bang theory deve dirci una cosa importante
Non uno spoiler sul matrimonio con Sheldon, però! L'attrice ci parla dello spot con risvolti ecologisti che la vede testimonial
Sophie Turner Il trono di spade 7: intervista alla principessa senza pace Sansa
TV
CONDIVIDI
Sophie Turner: «Vorrei morire fra le braccia dell'uomo che amo»
Non nella vita, ma sul set della serie tv Il trono di spade, dove interpreta la principessa (senza pace) Sansa: la rivediamo ora nella...
Naomi Watts in Gipsy
TV
CONDIVIDI
Gypsy, ovvero non sottovalutate le over 40
La serie tv di Netflix, interpretata e prodotta da Naomi Watts, racconta la crisi di una quasi cinquantenne nell'era dei social network
Temptation island anticipazioni perchè vederlo
TV
CONDIVIDI
Perché guardare Temptation Island ti farà sentire una persona migliore
Anche se hai sempre pensato che sia il programma più trash della televisione dovresti dargli una possibilità, l'unico rischio è che diventi...
programmi-tv-luglio-2017-adesso-si-protagoniste
TV
CONDIVIDI
Tv: 11 programmi da non perdere a luglio
La rete più sperimentale è (a sorpresa) Rai Due, ma non mancano speciali musicali, un po' di effetto amarcord e persino i nostri amici a...
sbratz-web-series-episodio-tre
TV
CONDIVIDI
Sbratz: la prima serie italiana (e politicamente scorretta) sulle donne
Il regista Luca Vecchi dei The Pills firma la web series del momento: Sbratz, la prima che parla con e delle donne in maniera politicamente...
online-connessioni-pericolose-cybercrimine-elena-stramentinoli
TV
CONDIVIDI
Online - Connessioni pericolose: arriva la prima docuserie italiana sul cybercrime
In onda dal 20 giugno 2017 su Crime+Investigation, Online - connessioni pericolose ricostruisce i casi italiani di cybercrime, per...