Braccialetti Rossi e il nuovo chirurgo sexy di Giorgio Marchesi

L'attore, new entry ​nella terza stagione della fiction in onda la domenica sera su Rai Uno, ci racconta il suo nuovo personaggio: un burbero medico sciupafemmine

Più Popolare

Il personaggio di Giorgio Marchesi, new entry della serie di Rai Uno Braccialetti Rossi, non poteva certo passare inosservato. Nel cast rinnovato della terza stagione l'attore interpreta infatti il sexy chirurgo Piero Baratti: burbero, talentuoso, specializzato in chirurgia ma incline a spezzare i cuori delle fanciulle. Spettatrici comprese.

Giorgio Marchesi e Nicolò Bertonelli in una scena di Braccialetti rossi, in onda ogni domenica sera su Rai Uno.
Advertisement - Continue Reading Below

In una battuta, come definirebbe il suo personaggio?

Sfuggente. Piero è un uomo freddo, di poche parole, dalla vita sentimentale instabile. È consapevole del proprio talento e all'inizio avrà più di un attrito con i colleghi: si aspettava di essere accolto come un luminare nel nuovo ospedale, invece non è stato così.

Ultimamente la fiction italiana abbonda di protagonisti maschili belli e dannati, come Piero: penso a Non ditelo al mio capo o a L'allieva. Il mito del principe azzurro va ufficialmente archiviato?

Credo che la tendenza sia quella di andare verso figure più tridimensionali, con difetti anche conclamati. Il modello di riferimento è la serialità americana. Io stesso mi sono ispirato al Dr. House per preparare il personaggio.

Come spiega il largo successo riscosso dalla serie Braccialetti rossi?

Questa fiction racconta eroi fuori dall'ordinario, che vivono in ospedale, magari senza una gamba o in attesa di un'operazione. Ricordo che all'inizio, quando la serie  era ancora solo sulla carta, il progetto aveva destato delle preoccupazioni: si pensava che il pubblico italiano non fosse pronto per un storia così forte. Invece non solo ha funzionato molto bene, ma piace soprattutto ai ragazzi. Questo perché, prima ancora della malattia, qui si parla di amicizia e di rinascita. Inoltre il regista Giacomo Campiotti è sempre molto attento nel proporre messaggi positivi, senza scadere nel didascalico o nel ridondante. La storia ha una chiara dimensione di speranza.

Più Popolare

Lei ha anche appena finito di girare il film sul bullismo Un bacio, di Ivan Cotroneo: un altro progetto rivolto a un pubblico di ragazzi. Che idea si è fatto delle nuove generazioni?

Oggi il vero spartiacque tra gli adulti e i giovani sono i mezzi di comunicazione: è un mondo in cui loro nascono e ci navigano dentro, ma che a noi suona ancora lontano. Sull'argomento ho iniziato anche a leggere alcuni libri che affrontano la differente percezione del sé sviluppata dai social…

…Mi scusi se la interrompo ma sbaglio o ha iniziato a nutrire un po' di ansia su come rapportarsi ai propri figli, una volta che diventeranno grandi?

Un po', anche se in generale non sono un papà ansioso. In passato però ho commesso qualche errore: ho tirato su il mio primo figlio come se vivesse negli anni 70 salvo poi capire di aver sbagliato. Il nostro compito dovrebbe infatti essere quella di far conoscere ai ragazzi il mondo tecnologico, esplorandolo insieme. A tale proposito ho letto un libro molto bello che spiegava come, una volta, i genitori ti accompagnavano a scuola il primo giorno e, giunti al semaforo, ti dicevano: «Quando è rosso stai fermo, quando è verde attraversa la strada». In questo modo si passava una conoscenza al proprio figlio dandogli anche una responsabilità. Purtroppo oggi questo è meno frequente perché noi genitori non conosciamo il mondo della tecnologia o i social network, quindi non possiamo né mostrarlo ai figli né sentirci sicuri di dare loro una responsabilità. Prendiamo anche il caso del bullismo: è sempre esistito, solo che una volta, per superarlo, bastava cambiare gruppo di amici. Adesso invece tutto viene pubblicato online e un commento stupido rimane per sempre visibile. Il modo di relazionarsi sta cambiando profondamente.

Giorgio Marchesi nella fiction Braccialetti rossi.

Quali sono i suoi prossimi progetti?

Ho finito di girare la fiction Rai Sorelle dove interpreto l'ex marito di una delle due protagoniste. A dicembre 2016 debutto invece a teatro, a Lucca. In cantiere ho anche un film straniero in lingua inglese, ma è ancora top secret. 

More from Gioia!:
TV
CONDIVIDI
La nuova veste di Ilaria D'Amico? Una serie tv
La presentatrice è diventata la madrina di O11CE-Undici campioni, prima Disney live action dedicata al calcio, in onda su Disney XD
reese-witherspoon-serie-tv-big-little-lies-sky-atlantic
TV
CONDIVIDI
Reese Witherspoon: «Mai aspettare un uomo»
Per aggirare il maschilismo di Hollywood, l'ex bionda in carriera ora fa la produttrice e la sua serie Big little lies è già un successo
TV
CONDIVIDI
Per colpa della Perego butterò il pigiamone?
Con la sua lista dei pregi delle fidanzate dell'Est mi ha fatto, per un attimo, credere di dover davvero girare per casa in minigonna
TV
CONDIVIDI
Ecco Julia, il Muppet che soffre di autismo
C'è un nuovo arrivo fra i personaggi di Sesame street: una bimba autistica con i capelli rossi e grandi occhi verdi
Luca Zingaretti veste i panni del Commissario Montalbano in tv
TV
CONDIVIDI
Sei fan del commissario Montalbano?
Gli episodi tv del commissario Montalbano sono sempre un successo: ecco la lista completa
celebrity-masterchef-mara-maionchi
TV
CONDIVIDI
Mara Maionchi è l'aspirante chef più forte di tutti
L'ex giudice di X Factor e Amici si cimenta tra pentole e padelle a Celebrity Masterchef e ci confessa candidamente la sua incapacità
TV
CONDIVIDI
6 tipologie di famiglie delle serie tv
Classiche, monogenitoriali, a geometria variabile: negli anni, le serie hanno raccontato sul piccolo schermo i modelli familiari
TV
CONDIVIDI
Ana Caterina Morariu: «Ora divento hippie!»
Primo ruolo sopra le righe per l'attrice, protagonista insieme ad Anna Valle della fiction Sorelle, dal 9 marzo su Rai Uno
film-mangia-prega-ama
TV
CONDIVIDI
Cosa guardare in tv l'8 marzo?
Almeno per un giorno, l'orgoglio femminile contagia i palinsesti: dalla prima tv di Suffragette a un classico con Julia Roberts
TV
CONDIVIDI
5 frasi per l'8 marzo di eroine delle serie tv
Donne toste protagoniste delle serie Netflix ci regalano le citazioni perfette per festeggiare l'8 marzo: da condividere!