Serie tv: la fantascienza di Minority report in tv su Fox

Dal 13 luglio 2016, il mercoledì su Fox, va in onda la serie tv prodotta da Steven Spielberg che riparte da dove finiva il poliziesco di fantascienza del 2002 con protagonista Tom Cruise: guarda la clip in anteprima!  

Più Popolare

Come cambierebbe la società civile se fosse possibile prevedere i crimini e prevenirli? Da questo assunto era partitoMinority report, film del 2002 di Steven Spielberg con Tom Cruise, grande successo di quegli anni a sua volta tratto da un romanzo visionario di Philip K. Dick. Da quel film e dalla sua conclusione parte la serie tv dallo stesso titolo che, sempre prodotta da Spielberg e realizzata insieme a Max Borenstein (regista di Godzillla e Vynil), viene trasmessa in 10 episodi a partire da mercoledì 13 luglio su Fox (Canale 112 di Sky).

Advertisement - Continue Reading Below

Guarda una clip in anteprima esclusiva per Gioia!

Più Popolare

Un breve riassunto è comunque doveroso, sia per chi ha visto il film di Steven Spielberg sia per chi è a digiuno della materia: in un futuro neanche molto lontano nasce a Washington un'unità Precrimine che, basandosi sulle premonizioni di tre fratelli, riesce a impedire i crimini prima che si verifichino. Il thriller poi prende altre strade, ma quel che ci interessa sapere è che non sempre le premonizioni sono sicure al 100 per cento: esiste una possibilità remota, la minority report appunto, che le cose vadano in maniera diversa.

Megan Woods è la protagonista femminile della serie.

Nella serie tv le mosse prendono inizio 10 anni dopo le vicende del film, dopo che, proprio per la minority report, l'unità Precrimine è stata smantellata. Ma uno dei tre fratelli, Dash (interpretato da Stark Sands, già visto in Shall we dance?) contatta la detective Lara Vega (Megan Woods, Saw 5 e Anchorman 2) e decide di collaborare con la polizia sulle visioni di crimini che ancora lo angosciano. Il vero problema è che le visioni sono complete solo nel subconscio dei tre fratelli e gli altri due, Arthur (Nick Zano) e Agatha (Laura Regan) sono al momento dispersi. 

La serie ha avuto un buon successo di critica negli Stati Uniti, dove è stata trasmessa nella scorsa stagione, meno per quanto riguarda il pubblico forse perché la fantascienza appassiona di più quando è molto lontana nel tempo da noi (Star Wars, Star Trek eccetera), meno quando si occupa di sociologia in epoche a noi più vicine.

Comunque la serie tv può essere consigliata a chi è appassionato del genere e a chi vuole dare un'occhiata a come cambierà il nostro futuro prossimo anche nelle cose di uso comune. Nel 2002 infatti Spielberg, tre mesi prima dell'inizio delle riprese, aveva convocato un gruppo di futurologi perché immaginassero un 2054 credibile. Tra questi c'erano anche tre esperti del Mit che, successivamente, progettarono un algoritmo per rendere possibile nella realtà alcuni degli aspetti immaginati per Minority Report. Quindi se siete in procinto di rubare la marmellata, state attenti: qualcuno lo potrebbe sapere prima di voi…

More from Gioia!:
TV
CONDIVIDI
Voglia di Dance dance dance? Rimediare subito con i 5 video che hanno fatto la storia delle coreografie
Chi non conosce le mosse di Baby one more time? Chi non ha provato almeno una volta a muoversi come Kylie Minogue in Can't get you out of...
TV
CONDIVIDI
La nuova fiction Rai Romanzo Familiare sembra proprio la versione italiana di Una mamma per amica
La nuova serie diretta da Francesca Archibugi fonde la tradizione della saga familiare alla contemporaneità delle due protagoniste, madre e...
TV
CONDIVIDI
Ma quindi Luca Tommassini e Maria De Filippi diventeranno molto presto molto Amici?
Trattative in corso tra il coreografo X factor e Maria De Filippi, che lo vorrebbe ad Amici
La Linea Verticale
TV
CONDIVIDI
La linea verticale meglio di Grey's Anatomy. Ecco la fiction che stavamo aspettando
Già disponibile su RaiPlay e in onda ogni sabato sera su Raitre, Mattia Torre (Boris) ha scritto una serie che ride e fa commuovere...
TV
CONDIVIDI
Promessa tra le promesse, chi è il rapper Mudimbi a Sanremo 2018 tra i Giovani (più top)
Rime raffinate, basi incalzanti e, che non guasta, fisico da paura: con questi ingredienti Michel Mudimbi ci ha conquistate e fatte tifare...
TV
CONDIVIDI
Sacrificio d'amore: perché vederlo stasera, e poi più...
La fine delle serie tv: 21 episodi non sono ormai un po' troppi?
TV
CONDIVIDI
Siamo live! Da Sanremo 2018 tutte le prime notizie ufficiali (Baglioni dittatore e Favino pazzesco)
Dentro ufficialmente Hunziker e Favino, canzoni più lunghe, niente cover, Dopo festival confermato, Pre Festival inaugurato in questa...
golden-globes-2018-little-big-lies
TV
CONDIVIDI
Golden Globes 2018 tutti i look senza distinzione tra i più riusciti e i flop totali
Tutte rigorosamente in nero, per contestare la violenza sulle donne. E proprio per questo, ancora più belle. Ecco i vestiti più...
TV
CONDIVIDI
Chi sono i 6 big furiosi esclusi da Sanremo 2018 perché non al top secondo Claudio Baglioni?
C'è chi come Gatto Panceri si infuria e chi come Morgan chiude con il passato, certo è che questi che vi stiamo per elencare erano dati per...
TV
CONDIVIDI
Quanto ci manca Il Bello delle Donne, la fiction che ci ha regalato molto di più degli addominali di Gabriel Garko
Sono passati circa 14 anni dalla messa in onda della fiction sulle donne per le donne che ha segnato un'epoca. Perché ci manca in 4 punti....