Britney Spears, 6 hit da riascoltare e 1 novità: Glory

L'attesa è finita: il nuovo disco della principessa del pop è uscito il 26 agosto 2016: mentre vi mettete all'ascolto, vi ricordiamo i 6 più incredibili pezzi di Britney

Bentornata, Britney Spears, ci eri molto mancata. Già, perché il nuovo e attesissimo album della princess of pop - che peraltro torna anche ai Vma 2016 - è finalmente uscito e possiamo dirvi con assoluta certezza che è una bomba.

Glory (ascoltalo qui) nono album in studio di Spears, è esattamente quello che avremmo desiderato da lei: un bel mischione di pezzi scatenati, altri super sexy, e la giusta dose di ballate romantiche ma mai lagnose, stavolta, bensì sempre spruzzate di energia e di spunti elettronici. Ben fatto, cara Britney, ma d'altronde ci hai sempre abituati a volare alto, come ci ricordano questi tuoi 6 capolavori del pop.

Advertisement - Continue Reading Below

1 (You drive me) Crazy

Era il 1999 e una giovanissima Britney faceva il suo, clamoroso, debutto sulla scena musicale con Baby one more time, che piacque abbastanza dato che è nell'ordine è l'album pop femminile più venduto di sempre, l'album di debutto più venduto per un'artista femminile e album teenager più venduto nel mondo. Al suo interno c'era, ovviamente, lo sta conosciuto singolo che dava il titolo all'album, ma anche la devastante (You drive me) Crazy, che se riuscite ad ascoltarla senza ballare allora avete un problema.

2 Stronger

Britney si affaccia sul nuovo millennio con un secondo album dal titolo arrogantissimo Ooops ... I did it Again!, un look decisamente più sexy, un Timberlake per fidanzato e il video di Stronger, con la famosa coreografia della sedia che spazza via in poco più di 3 minuti l'immagine della brava ragazza per far entrare in scena la panterona.

Advertisement - Continue Reading Below

3 I'm a Slave 4 U

Il 2001 è, certo, l'anno del pitone per Britney ma è soprattutto l'anno di I'm a Slave 4 You, pezzo totalmente languido, sudato e lascivo, accompagnato da un altrettanto audace video con una Spears mai (e mai più) così in forma alle prese con strusciamenti di gruppo, ansimi, docce birichine e allusioni sempre più spinte. Il tutto, ribadiamo, sostenuto con credibilità da una canzone perfetta e ancora freschissima.

4 Toxic

Il 2003 è, certo, l'anno del bacio con Madonna per Britney, ma è soprattutto l'anno di Toxic che, ne siamo certe, è la hit che tutte le altre pop star se potessero le scipperebbero. Perché non stufa mai, perché ha quell'incipit di archi violenti che ti fanno venire voglia di piroettare per la stanza, perché è furiosa e delirante e del tutto geniale.

Advertisement - Continue Reading Below

5 Piece of me

Il 2007 è un anno durissimo per Britney Spears, tra crisi di nervi, divorzio, e la disastrosa esibizione agli Mtv Video Music Awards che le fece piovere addosso una quantità esorbitante di critiche e prese in giro. Eppure il 2007 è stato per lei anche l'anno di un bel disco, non a caso intitolato Blackout, con dentro quel gran singolo di Piece of me, pezzo anomalo ma bellissimo dominato da distorsioni vocali che si sovrappongono alla voce un po' mugolante di Britney. Mica male, per una che stava a pezzi.

6 Womanizer

Se esistono due certezze sul conto di Britney Spears sono che non ha mai abbandonato il suo microfono-archetto e che non ha mai mollato il colpo. Infatti eccola nel 2008 tornare con un album, Circus, uscito ancora nel pieno della sua crisi personale e che sembra, invece, venire da un momento di piena forma. Tra le canzoni spicca Womanizer che la stessa Spears descrive così: «È una canzone molto bella. Mi piace il fatto che punta a dar più potere alle donne. Parla dei ragazzi che prendono in giro le ragazze e cose di questo tipo. È una sorta di inno femminile. Ecco perché mi piace».

More from Gioia!:
Musica
CONDIVIDI
La playlist che mette il turbo alla tua estate
Arriva il caldo e Spotify ha selezionato le 15 canzoni che si contenderanno il titolo di tormentone
Musica
CONDIVIDI
La playlist da ascoltare per prepararti alla pride week
In occasione del Pride Month è stato creato lo Spotify Pride Hub, per essere se stessi anche a suon di musica
Musica
CONDIVIDI
(Bruno) Mars attacks con un tour tutto d'oro
L'autore di una delle hit di maggior successo del millennio, Uptown funk, è in Italia con il suo 24K Magic world tour
Musica
CONDIVIDI
M¥SS KETA: il rap è (anche) femmina
Con la sua crew Motel Forlanini sta per salire sul palco milanese del Red Bull Culure Clash, unica donna in mezzo a squadre di rapper maschi
ghali-album-cover
Musica
CONDIVIDI
Ghali: perché devi conoscere il nuovo re del rap
Numeri da star del pop per il giovane milanese di origini tunisine, passato dai video fatti in casa al primo disco, Album
Musica
CONDIVIDI
Ezio Bosso: «Perché non sono più tornato in tv»
La malattia non l'ha fermato: il maestro torna a dirigere il 1° giugno al Festival Trame sonore di Mantova, ma non in tv
Musica
CONDIVIDI
Le magnifiche 8 musiciste più forti del momento
Rapper, cantautrici, musiciste: segnavi questi 8 nomi, perché secondo noi sono le future star della musica italiana e mondiale
Musica
CONDIVIDI
Carlà, che peccato la tua nuova musica senza creatività
Un disco di sole cover e poche idee il nuovo lavoro di Carla Bruni in versione cantante, che riparte da Enjoy The Silence
Musica
CONDIVIDI
5 festival che tengono testa a Coachella
Con l'estate alle porte, torna l'indispensabile guida ai migliori happening di musica da non perdere: scopri la nostra selezione
Musica
CONDIVIDI
Francesco Gabbani: «Se diventi famoso da grande»
Selfie, autografi, videomessaggi: al successo il vincitore dell'ultimo Sanremo non era abituato, ma non si lascia intimorire!